A Venezia apre un museo dedicato a Casanova, maestro di libertinaggio

lunedì 12 marzo 14:00 - DI Redazione

La vita, i viaggi, l’alta società settecentesca e i costumi libertini, le frequentazioni eccellenti, come quelle con Voltaire, Madame de Pompadour e Wolfgang Amadeus Mozart, ma anche la sua curiosità  intellettuale e le doti di alchimista, diplomatico, filosofo e agente segreto italiano: a 220 anni dalla morte, avvenuta nel 1798, si rinnova il mito di Giacomo Casanova, con il primo museo a lui dedicato, il Casanova Museum and Experience, che aprirà i battenti il prossimo 2 aprile a Venezia, la sua città natale. Ospitato nelle sale di Palazzo Pesaro Papafava e ideato dall’imprenditore Carlo Luigi Parodi, il museo non propone una visita tradizionale: le 6 sale del museo delineano l’intera vita e i tanti interessi di Casanova attraverso un allestimento multimediale, tra scenografie, proiezioni di immagini inedite a grandezza naturale e ricostruzioni virtuali.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Francesco Ciccarelli 12 marzo 2018

    Casanova era un seduttore, ma fu anche un diplomatico: venne arrestato per ragioni politiche ed evase dalle prigioni di Venezia.