A Cassino stele per “tutti” i caduti nella battaglia. Insorgono Anpi e Zingaretti

sabato 17 marzo 18:54 - di Redazione

“In Memoria e Monito di tutti i Soldati caduti nel 1944 durante la sanguinosa Battaglia di Cassino e delle Vittime Civili di quella terribile guerra”. Per questa frase sulla stele che verrà inaugurata domani 18 marzo a Cassino, si è scatenata l’ira dell’Anpi e del governatore del Lazio, Nicola Zingaretti.

Alla cerimonia di Cassino una rappresentanza dalla Germania

Per Zingaretti e compagni, è gravissimo rendere omaggio a “tutti i caduti” alle pendici di Montecassino, dove durante il conflitto era stato installato il comando tedesco del capitano Ferdinand Foltin. Ancora più grave per la sinistra nostrana che alla cerimonia venga dalla Germania addirittura il generale Hans-Werner Fritz, presidente della Confederazione tedesca paracadutisti. Polemiche stantie, che lasciano il segno. Inutilmente gli organizzatori hanno spiegato: «Domenica alle ore 15, sarà inaugurato il primo di una serie di memoriali che segneranno i percorsi della “Memoria Viva”, quegli itinerari cioè che indicati da cartelli e targhe scritte in diverse lingue, accolgano il turista fornendogli tutta una serie di informazioni utili a ripercorrere le varie tappe degli avvenimenti bellici nel territorio cassinate».  Nel mirino delle accuse sono però finiti Pino Valente, Presidente dell’Associazione Albergatori Parco di Montecassino e Linea Gustav, e Roberto Molle, Presidente dell’Associazione Battaglia di Cassino, che insistono; «L’iniziativa è assolutamente scevra da qualsivoglia significato politico» non «si vuole cancellare la storia o cambiare gli eventi che portarono distruzione e morte nel Cassinate e a Cassino».

Il sindaco di Cassino: “Onoriamo la memoria e basta”

Per il sindaco di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro, che guida una giunta di centrodestra, quelle sollevate dalla sinistra laziale sono «polemiche inutili e pretestuose. La stele è in memoria di tutti i caduti, non c’entra nulla il nazismo, il fascismo, la destra e la sinistra. È una questione di memoria».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • 18 marzo 2018

    Mr. Fulco you must be Sicilian, did you expect America to drop candies from airplanes, it was not America that declared war against Italy, it was Italy that declared war against America and England…Italy had an Army, Navy, Air Force, why did it not defend the home country??? The best line of your statement gives your political ideas a true image of who you are (onore e sacro rispetto per il Commando tedesco) Mr. Fulco you are still a Nazi sympathizer even after all the attrociti committed by the Germans against innocent people, you believe deep in your mind of the German super race….well we saw the super race at work killing millions of innocent people…

  • 18 marzo 2018

    Mr. Fulco don’t worry about me, I live in the USA, I have no intention of visiting Italy or living in Italy but I was born in Italy…now if you are talking of the Biscari incident I agree with 75 Italian soldiers prisoners of war were killed by United States soldiers, not hundreds as you claim in your statement…you made an accusation of rape against Italian women, you made claims of widespread murder by the US military, you made claims against black American soldiers…but you glorify the murdering Nazi war machine..you glorify soldiers which massed murdered Russians by the thousands, and exterminated over 60 million Jewish people…how can you justify your statements…well maybe you are a Nazi sympathizer, or maybe you were one of the disgruntled want to be person of Italy.

  • 18 marzo 2018

    Mr. Fulco show me the evidence!!!if you send me the evidence of all the charges you make against the USA I will agree with you, but I assure you your either a want to be Fascist or a communist…you have my email SEND ME THE EVIDENCE OF YOUR CLAIMS OF AMERICAN MILITARY MURDERS I believe in what I stated and I can prove it by the Nuremberg trials and Stanford University..I earneslty await the evidence of the accusations you have made against the United States Military!!!

  • fulco.carlo@libero.it 18 marzo 2018

    Possentini, ti do un consiglio: tornatene in America. Gli statunitensi, ad Acate (Sicilia) hanno trucidato centinaia di prigionieri italiani e tedeschi in spregio alle convenzioni internazionali di guerra. Perciò il risentimento nei confronti degli americani è giustificato. Anche per i numerosi, assurdi e disastrosi bombardamenti effettuati da quest’ultimi dopo l’8 settembre. Montecassino , Foggia , Gorla (Milano) e altre città ne sono l’esempio.

  • 18 marzo 2018

    Mr. Fulco my associate believes you have “penis” envy!! Is he correct???

  • 18 marzo 2018

    Mr. Fulco you are completely wrong!!!The Americans and this includes American blacks did not participate in the rape of women, now I must also add that in some cases it could have happened..but American military law would have prosecuted the soldiers involved in this type of action..where is your proof of American Black soldiers raping and murdering Italian women???show me the evidence you have!! I will personally bring it to the Pentagon myself….I believe you are one of those racist anti black Italians…now I know Italy has an invasion of North Africans and I have written about it…but your accusations related to black American soldiers is just lies…again show me the evidence, names and dates of the so called rapes and the locations of such rapes during ww2…my e-mail is available to you I wait for your evidence….

  • 18 marzo 2018

    Saint Just prima di fare un commento dovresti leggere!!!il tuo commento e da ignorante, se no fosse stato per gli US Italia non esisteva oggi, con la tua rabbia saresti finito in un lager tedescho il resto della tua vita. Pensaci bene, il contingente tedescho era sicuro dentro nel fondo del Monastero e avevano fatto esplodere una via per scappare dal dietro del monastero..leggi e vedrai che ti sto dicendo la verità._*il tuo odio contro la USA non lo capisco…America a aiutato Italia più che ogni altro paese al mondo, come Italo Americano posso dire che America mi a dato quello che Italia non poteva…sono orgoglioso della mia patria nativa e della America…senza America questo mondo sarebbe molto più scuro…

    • aldocasalino@email.it 18 marzo 2018

      forse non sai che l’America ha aiutato l’Italia in cambio di diversi territori nazionali per le sue basi

  • Giuseppe Forconi 18 marzo 2018

    Ariecco la rottura di pampani dell’anpi e ora anche del solito fungo pratarolo che spunta il sor Nicola. Ma la volete smettere con questo chiodo fisso nel vostro cervelleto di gallina ( chiedo scusa alle galline ) sto fantasma del fascismo che vi assilla notte e giorno, ma perche’ non andate a lavorare in Russia e metteteci le radici?

  • fulco.carlo@libero.it 18 marzo 2018

    I tedeschi a Montecassino si sono comportati bene, sia nei confronti della popolazione, sia mettendo in salvo, dagli sconsiderati e devastanti bombardamenti angloamericani, le innumerevoli opere d’arte esistenti nell’Abbazia. Se si considera il diverso comportamento tenuto dalle truppe di occupazione, specie quelle di colore ( violenze inaudite, stupri, uccisioni nei confronti dei civili) i soldati tedeschi vanno solo elogiati. Perciò Zingaretti la smetta di fare disinformazione e faccia il Presidente della Regione, se è in grado di farlo

  • 18 marzo 2018

    Le unità Americane che combatterono a Cassino erano tutti del Texas

  • c.arcabasso1206@liber.it 17 marzo 2018

    Il comando tedesco si era allontanato dal Monastero proprio per la sua sacralità. Invece quei vaccari e gangster di americani giù a tirar bombe e a distruggerlo. Onore e sacro rispetto per il Comando tedesco!