Vittoria in tasca per il centrodestra: ha già la maggioranza in Senato e la sfiora alla Camera

Il centrodestra la vittoria in tasca. Se alle elezioni del 4 marzo conquisterà effettivamente tutti i collegi uninominali in cui al momento appare in vantaggio (anche solo di un punto) avrebbe già la maggioranza al Senato, con 162 seggi, e la sfiorerebbe alla Camera, dove prenderebbe 312 seggi (la maggioranza è a 316, quindi gliene mancherebbero solo 4). «Ma a quel punto -commenta la Repubblica –  trovare un piccolo drappello di “responsabili” non sarebbe certo impossibile. Senza contare gli eventuali eletti all’estero della coalizione (non calcolati nei sondaggi così come il collegio della Val D’Aosta), anche se nella precedente legislatura il Popolo della Libertà ne elesse solo uno». È quanto emerge  dalla nuova simulazione elaborata da Salvatore Vassallo, ordinario di Scienza Politica all’università di Bologna, in base alle ultime stime sulle intenzioni di voto. E c’è di più: come risulta da tutti i sondaggi, il centrodestra continua a crescere.