Trump: a Mosca ridono a crepapelle per come gestiamo il Russiagate

A Mosca stanno “ridendo a crepapelle” per il modo in cui Washington ha gestito le indagini sul Russiagate, dopo le accuse del Dipartimento di Giustizia ai russi per aver interferito nelle elezioni del 2016. “Se l’obiettivo della Russia fosse stato creare discordia, spaccature e caos negli Stati Uniti, con tutte le audizioni del Comitato, le indagini e l’odio del Partito, ci sono riusciti oltre i loro sogni più sfrenati. A Mosca stanno ridendo a crepapelle. America intelligente!”, ha twittato Donald Trump ieri mattina. Il presidente ha ripetutamente definito le indagini sulla potenziale collusione della sua campagna presidenziale con Mosca una “beffa”, e oggi ha cercato di chiarire ulteriormente la sua posizione. 

“Non ho mai detto che la Russia non si sia intromessa nelle elezioni, ho detto…

Per continuare a leggere l'articolo Abbonati o Accedi