Torino, bambina non vaccinata si ammala di tetano. Indagati i genitori

martedì 6 febbraio 11:32 - DI Roberto Mariotti

Sono indagati con l’accusa di lesioni personali colpose i genitori della bambina di 7 anni, ricoverata all’Ospedale Infantile Regina Margherita di Torino per aver contratto il tetano. La piccola, nata nel 2010, non era stata vaccinata, si legge sulle cronache locali dei quotidiani piemontesi , mentre i genitori avrebbero dovuto vaccinarla come stabilito dal ministero della Salute: un “ciclo di base di 3 dosi nel primo anno di vita e un richiamo all’età di 6”.

La bimba malata di tetano
è stata in Rianimazione

La bimba, ricoverata nell’ottobre scorso prima nel reparto di Terapia intensiva, poi in quello di Rianimazione, è stata dimessa il 7 novembre. La querela per lesioni personali colpose è in mano al procuratore aggiunto Vincenzo Pacileo, che ha iscritto i genitori della bambina nel registro degli indagati. Pacileo ha disposto una consulenza tecnica per determinare la presenza di un nesso di causalità tra la mancata vaccinazione e la successiva “reazione patologica” e per valutare le attuali condizioni della piccola. È stato inoltre scoperto che anche il fratello minore non è stato vaccinato. I genitori si sono difesi, affermando di essere persone “ragionevoli” e di avere sempre avuto a cuore la salute dei figli. Adesso dovranno convincere anche il magistrato che è così.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *