Sondaggi, il centrodestra avanti di 10 punti. Manca un soffio alla maggioranza

Sondaggi sempre più allarmanti per il Pd. Le cifre parlano chiaro: il centrodestra è sempre più avanti, ha tutte le carte in regola per superare il 40% dei voti. Un risultato che, unito a un buon numero di seggi conquistati nei collegi uninominali, permetterebbe alla coalizione guidata da Silvio Berlusconi di ottenere i numeri per governare il Paese. Come riporta il Giornale, secondo l’istituto demoscopico Emg il centrodestra è al 37,4%, suddiviso in questo modo: Forza Italia al 16,1%, Lega al 13,9%, Fratelli d’Italia al 4,6% e in continua crescita (in altri sondaggi, come quello della Ghisleri, il partito di Giorgia Meloni è al 5%), Noi con l’Italia al 2,8%. Il centrosinistra si attesta intorno al 27,9%: il Pd è al 22,8%, +Europa al 2,1%, Civica popolare all’1%, Insieme è al 1,6%. Il Movimento 5 Stelle è al 27,3%, Liberi e Uguali è al 5,2%.

L’incognita degli indecisi

C’è ancora l’incognita di chi non vuole andare a votare. Infatti è ancora molto alto il numero di italiani che si dichiara “indeciso” se partecipare o meno al voto: siamo intorno al 40,5%. Se una fetta importante di questi elettori dovesse decidere anche solo all’ultimo momento, potrebbe fare da ago della bilancia. In alcuni collegi, come ad esempio, a Napoli, la sfida è sul filo di lana, con il centrodestra e i grillini in lotta in un testa a testa mentre il Pd arranca.