Sgominata una banda di specialisti in furto e riciclaggio di auto: 15 arresti

Un business criminale interamente incentrato sulle auto: o meglio, sul furto, il riciclaggio e la ricettazione legato agli autoveicoli. Un giro di affari ordito e imbastito da un gruppo di 15 persone per cui sono stati eseguiti poco fa gli ordini di custodia cautelare emessi dal gip su richiesta della Procura di Napoli.

Napoli, 15 arresti per furto e ricettazione di auto

Dunque, quindici persone, “specializzate” nei furti e nella ricettazione o riciclaggio di auto, sono state arrestate dai carabinieri della compagnia Napoli Centro che hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di Napoli su richiesta della locale procura. I 15 indagati sono ritenuti membri di un gruppo criminale, attivo tra Napoli e provincia, dedito ai furti, al riciclaggio e alla ricettazione di automobili. A fronte dei reati contestati, associazione per delinquere, furto aggravato, riciclaggio, ricettazione, il gip ha disposto undici custodie cautelari in carcere e quattro ai domiciliari. Nel corso dell’indagine, lunga e particolarmente articolata, i carabinieri sono riusciti a ricostruire  almeno 77 episodi tra furti e tentati furti di autovetture, arrivando ad arrestare in flagranza di reato ben 16 persone, e riuscendo a restituire ai proprietari derubati 29 veicoli. Inoltre, gli inquirenti al lavoro sul caso sono arrivati a sequestrare numeroso materiale utilizzato per lo scasso e la manomissione di centraline elettroniche. Il giro d’affari complessivo si aggirava sui 300.000 euro al mese, con una media di circa 3-4 auto rubate mediamente ogni notte.