Scoperta un’altra “risorsa” a Como. Spacciatore extracomunitario violentava ragazzine

Spacciatore, ma anche stupratore, e per di più pedofilo. Già in carcere per spaccio di droga, un 32enne cittadino turco è stato colpito da un’ordine di custodia cautelare, emesso dal tribunale di Como, per il reato di atti sessualicontinuati con minorenne infrasedicenne. Arrestato in flagranza di reato lo scorso 7 dicembre dai carabinieri di Menaggio, erano emersi elementi di sospetto rispetto ai suoi comportamenti rispetto a una minore, residente nell’area del Ceresio. La successiva indagine, avviata in autonomia dai militari dell’Arma, quindi senza che vi fosse la presentazione di una denuncia da parte della vittima, ha consentito – a dire dell’accusa – “di raccogliere gravi e inequivocabili indizi di reità circa la reiterazione di atti sessuali con la minore che si sono spinti sino a rapporti completi”. Un’altra risorsa, come nel caso dello straziante omicidio di Pamela Mastropietro, massacrata da un nigeriano, che era venuto in Italia per commettere reati di tutti i tipi, senza nessuna possibilità di essere rispedito a casa, neanche col permesso di soggiorno scaduto…