Salvini: chi spara è un delinquente, ma è il caos migranti che porta allo scontro

sabato 3 febbraio 20:26 - di Redazione

Tutta la sinistra punta l’indice contro Matteo Salvini, strumentalizzando con incredibile rapidità i gravissimi fatti di Macerata e appigliandosi alla circostanza della candidatura nella Lega locale dell’aggressore arrestato, Luca Traini. E il leader della Lega, invitato a prendere le distanze dalla folle sparatoria contro i migranti, commenta così: “Chiunque spari è un delinquente, a prescindere dal colore della pelle”. Ma, aggiunge, «è chiaro ed evidente che un’immigrazione fuori controllo, un’invasione come quella organizzata, voluta e finanziata in questi anni, porta allo scontro sociale». «Non vedo l’ora di andare al governo – ha detto ancora il leader del Carroccio a margine della presentazione a San Lazzaro di Savena, nel Bolognese, dei candidati della Lega – per riportare sicurezza, giustizia sociale, serenità in tutta Italia. Quindi nei termini previsti dalla legge, con la certezza della pena conto di riportare sicurezza e tranquillità nelle nostre città».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • silviatoresi@gmail.com 5 febbraio 2018

    Non è giusto agire così, ma non è neanche giusto esasperare la gente!!!!!!

  • caput.enrico@gmail.com 4 febbraio 2018

    Salvini ha perfettamente ragione,la responsabilità di chi ci ha portato a questo punto è TUTTA dei governi di centrosinistra che si sono avvicendati dal 2011 a oggi;è anche vero però che chi spara a casaccio,nel mucchio,commette un crimine assurdo e utile solo alla causa degli immigrazionisti e degli speculatori che si arricchiscono sull’enorme business dei clandestini.

  • an_ponte@tiscali.it 4 febbraio 2018

    PEr il gesto di un pazzo squilibrato non la sinistra coglie occasione per incolpare la lega che nulla centra, siamo alle solite aggredire l’avversario politico

  • brunogregolin@yahoo.it 4 febbraio 2018

    Ho lavorato in Nigeria per oltre 2 anni. Ho coordinato un gruppo di 5 ingegneri nigeriani in attività di ingegneria impiantistica. A parte un certo atteggiamento un po’ presuntuoso di credere di conoscere tutto sulla materia tecnica sulla quale erano impegnati, ho sempre avuto con loro un buon rapporto sia umano che professionale. In quelle circostanze ho avuto anche l’occasione di conoscere un giovane che svolgeva compiti di servizio all’ufficio, il quale mi confidò di aver tentato di entrare in Italia con il solito sistema dei barconi ma di essere stato respinto non avendone le prerogative. Gli chiesi quali fossero le ragioni per quella scelta. La risposta fu molto semplice. Tutti vorrebbero andare in Europa per vivere in condizioni migliori di quelle esistenti in Nigeria. La Nigeria è popolata da 180 milioni di anime. Credo che almeno il 20% dei nigeriani la pensino come il giovane di cui ho accennato. Si tratterebbe quindi di oltre 30 milioni di esseri umani che, palesemente insoddisfatti delle condizioni sociali, economiche e politiche in cui si trovano, si propongono di tentare l’avventura di entrare in Europa. Situazioni simili esistono in Congo ed in tutti i paesi del Centro Africa occidentale. L’unica cosa che possiamo fare per dare una risposta seria a questa situazione è quella ventilata dal grande Vecchio della coalizione di Centro Destra, Silvio Berlusconi, mettere in piedi un grande piano Marshall per l’Africa dove ogni singolo paese Europeo si impegni ad adottare un paese Africano per farlo uscire dalle condizioni di arretratezza in cui si trova. Praticamente una forma provvisoria di colonialismo economico, culturale e politico, senza sfruttamento. Utopia? Non credo, solo un sano realismo per affrontare e risolvere un problema molto importante per noi e per loro.

  • Valagussa@lispa.it 4 febbraio 2018

    Siamo al ridicolo, loro (boldrina e Saviano) favoriscono l’immigrazione senza regole o la sponsorizzano, una loro risorsa, che é una decina di livelli sotto l’animale, uccide, forse violenta pure, squarta e abbandona in un campo quella povera ragazza e se uno, che é evidente abbia problemi, cerca di farsi giustizia da solo, danno la colpa a Salvini che é il mandante morale?
    Della boldrina evito di commentare non ce n’è bisogno, si commenta da sola, sull’altro non capisco perché dobbiamo pagare noi e far rischiare la pelle a dei poveri poliziotti che lo proteggono h24.

  • Mcoluccia@ymail.com 4 febbraio 2018

    Anche i delinquenti italiani gongolano in questa fase, voluta, di confusione. Ricordiamo il passo biblico de la torre di Babele..

  • silviatoresi@gmail.com 4 febbraio 2018

    Certo, non è giusto commettere atti di giustizia sommaria, ma non è neanche giusto portare la gente all’esasperazione!!!!!

  • cardi.f@web.de 4 febbraio 2018

    E ti pareva, che a poche settimane dal voto non arrivava il razzista, fascista, leghista e pure con il cranio rasato, che spara “per ore” sui “boweri migrandi”, (senza ammazzarne uno, guarda caso), così che le boldrine e le kongolesi possano starnazzare i loro peana mondialisti? Dove si è armato, chi gli ha messo in mano la pistola, senza insegnargli del resto a sparare preciso?

  • alfinoleffe-ermenegildo@yahoo.com 4 febbraio 2018

    Io sarei curioso di sapere com’è lo stato del permesso di soggiorno, le fedine penale e lavoro che fanno i nigeriani a cui ha spato, scommettiamo che ci troviamo un bel po’ di clandestini spacciatori

  • angeloprof58@libero.it 4 febbraio 2018

    Tutti questi eventi di criminalità impunita ha fatto si che nell’immigrato nascesse la consapevolezza che tutto gli è permesso e i colpevoli sono la UE e la sinistra i quali sono complici di questi atti criminali perpetrati dai clandestini.

    • maurocollavini@libero.it 5 febbraio 2018

      La UE ha sempre detto di prendere coloro che scappano dalle guerre come i siriani e gli altri di rispedirli al mittente; Infatti per i Siriani ci passono il mantenimento mentre per tutti gli altri i soldi li rimettiamo noi togliendoli dal sociale per i ns, poveri e dalla produzione, infatti abbiamo avuto solo il 1,5% di incremento del PIL a fronte dell’almeno 2 % dei peggiori.

  • maurizio_turoli@yahoo.it 4 febbraio 2018

    La TV di stata e le emittenti serve dei poeri forti si sono affrettate ad evidenziare la candidature allecomunali nelle file della lega del delinwuente.
    Fortunatamente (in senso ironico , ovvimente) queta legge elettorale non ci sonsentirà di governare, così l’Italia con un governo PD %Stelle, ci condurrà alla sostituzione etnica con la benedizione del Vaticano (vedasi la scelta polita di CL)

  • PIEROMAGIA@GMAIL.COM 4 febbraio 2018

    E’ vero che la giustizia sommaria non può essere applicata in uno stato di diritto, ma se questo genere di giustizia non va applicata, perchè i nostri giudici non applicano pene eguali ad Italiani e stranieri?
    I nostri concittadini per il furto di una mela non escono più di galera, gli ” immigrati ” fanno veramente come c**** vogliono….. entrano per uno stupro, spaccio, omicidio o per qualsivoglia reato e tempo massimo di una settimana li ritrovi in strada; non saranno mica loro a portarci al compimento di atti di questo genere?

  • eyesonworld@libero.it 4 febbraio 2018

    Non solo l’immigrazione fuori controllo (anzi, la sinistra ne vorrebbe sempre di più per annullare la nostra civiltà) ma il buonismo, il perdoniamo, applicati a senso unico, per cui, a parità di reato, l’italiano viene stangato, l’immigrato invece va “compreso” e perdonato. Alcuni giorni fa, durante un tg, lo ammetteva perfino una nigeriana: gli italiani non sono razzisti, sono stanchi.

  • rtaxi05@gmail.com 4 febbraio 2018

    Se la gente si fa giustizia a modo suo è perché lo Stato è latitante e la legge applicata secondo propria interpretazione da parte di chi ha il dovere di farla rispettare.Molti italiani non si sentono più parte di questo Stato ,vedi astensionismo, modo stupido di protestare .

  • sharimo@alice.it 3 febbraio 2018

    Ma non si tratta solo d’immigrazione,ma tutto ciò’ che ha fatto la sinistra e’ un fallimento a cui,speriamo che gli Italiani si siano accorti e daranno il voto alla destra affinché’ l’Italia torni a sorridere alla giustizia,all’ordine costituito e ad ogni atto legale!