Sallusti e La Russa “triturano” Vauro sul fascismo: «Dimentichi comunismo e Br» (video)

Scintille da Myrta Merlino, dove Ignazio La Russa e Sallusti mettono all’angolo il solito Vauro che in tema di fascismo supera ogni limite di provocazione e di sopportazione. Vauro interrompe in continuazione. Così Sallusti sbotta: «Io non ti ho interrotto ed essendo tu un fascista non fai parlare gli altri». L’aria che tira, su La7,  si incendia. Vauro è sorpreso dall’azione “a tenaglia”. Infatti, ospite del programma è anche un agguerrito La Russa, che incalza: «Non fargli un complimento. Fascista è un complimento». Il ragionamento del direttore de Il Giornale è che Vauro ha la memoria corta:  dimentica «il comunismo e le Brigate rosse, quindi la tua ideologia non ha le mani pulite e non puoi certo dare lezioni. Non si può far passare per fascista tutto ciò che è di destra perché la destra ha portato la democrazia nel mondo». Il comunismo è stata la più grande sciagura dell’umanità, dice Sallusti. La Russa, naturalmente, conferma. Ed è assurdo «dire che chi lavora per Silvio Berlusconi è fascista. Io rivendico con orgoglio che solo una destra moderna e liberale può governare il fenomeno dell’immigrazione». A Vauro non rimangono molte parole…