Roma, il corteo antifascista dell’Anpi è un flop. E Gentiloni lo benedice (video)

sabato 24 febbraio 18:03 - DI Guido Liberati

A piazza del Popolo, alla manifestazione promossa dall’Anpi contro i razzismi e i fascismi c’erano tutti quelli che contano nei palazzi del potere: giornalisti, sigle sindacali, ministri, truppe cammellate della sinistra, presidenti di Camera e Senato, gli ultimi due presidenti del Consiglio e i rappresentanti delle sigle più impensabili. Tutti tranne i cittadini comuni, allontanati dalla piazza dalla pioggia e probabilmente dall’iniziativa strumentale che cavalca per l’ennesima volta la retorica dell’antifascismo.

Gentiloni-Renzi: l’abbraccio al corteo dell’Anpi

L’immagine più plastica della manifestazione è l’abbraccio tra il premier Gentiloni e l’ex premier Renzi, in una piazza del Popolo semideserta. «È un corteo molto importante, per me è emozionante essere qui», ha detto il premier. Per Gentiloni questo «è un bellissimo messaggio, costituzionale, bello l’impegno anche in una giornata un po’ piovosa di tante persone arrivate da tante parte d’Italia».

Da Camusso a Fedeli: chi c’era al corteo dell’Anpi

Dietro al corteo, partito da piazza Esedra, ha sfilato lo striscione di testa, sorretto tra gli altri da Susanna Camusso e Pietro Grasso. Nella piazza, dietro il palco, si sono incontrati i diversi esponenti dei partiti e dei sindacati presenti all’iniziativa: il presidente del consiglio Paolo Gentiloni, che ha parlato a lungo con Roberta Pinotti, Anna Finocchiaro, Maurizio Martina, Valeria Fedeli. Matteo Renzi è arrivato alla spicciolata e in mezzo a una bolgia di telecamere, fotografi e giornalisti ha salutato Gentiloni, poco prima che il premier lasciasse piazza del Popolo.

piazza del popolo invasa più dagli ombrelli che dalle persone

piazza del popolo invasa più dagli ombrelli che dalle persone

Boldrini torna alla carica: “Sciogliere i gruppi fascisti”

La testimonial ideale della giornata è stata indubbiamente Laura Boldrini. «Una bella manifestazione, sottoscriverò l’appello fatto dall’Anpi per lo scioglimento dei gruppi che si ispirano al fascismo». Lo ha detto la Presidente della Camera ed esponente di Leu, Laura Boldrini, in piazza del Popolo durante la manifestazione dell’Anpi. «Cosa può fare la politica? Può rispondere in diversi modi riaffermando i principi dell’antifascismo ma anche rispondendo alla rabbia delle persone con politiche che vadano incontro ai loro bisogni, purtroppo invece c’è chi mette benzina sul fuoco e crea solo caos. I violenti non si azzardino a usare la violenza in nome dell’antifascismo», ha aggiunto Boldrini.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • italagermana@hotmail.it 25 febbraio 2018

    ABBIAMO UNA ASSOLUTAMENTE DEMOCRATICA POSSIBILITA’ DI ELIMINARE FLI SQUADRISTI ROSSI………BASTA VOTARE A DESTRA, MI TUTO IL NASO E MI FACCIO ANDARE GIU’ AMCHE BERLUSCONI

  • cesare.sangalli@libero.it 25 febbraio 2018

    Io alla manifestazione di Roma, bella e pacifica, c’ero. Ho visto Piazza del Popolo dall’alto, era già piena quando ancora arrivava gente. Dovete fare pace con la realtà e con l’onestà: a Laura Boldrini i bloggers della destra hanno detto di tutto, con autentiche istigazioni a delinquere. Ma non mi aspetto molto, in termini di cultura democratica, con chi non riesce ad esprimere un giudizio di condanna netta sul fascismo (e nemmeno sul nazismo), da chi è riuscito a trovare giustificazioni al gesto di Traini, a chi esprime razzismo con o senza ma. L’antifascismo è valore fondante della Repubblica; chi non l’accetta, si pone fuori dalla Costituzione, fuori dalla cittadinanza, che non sarà MAI etnica, o basta sulla religione, o peggio ancora sull’appartenenza alla “razza bianca”. Chi parla così si deve solo vergognare.

    • muttley15@tiscali.it 25 febbraio 2018

      Domanda….. Cosa significa fare pace con l’onestà e la realtà, stravolgerla come fate voialtri? quel’è la vostra “cultura democratica”, quella per cui in nome dell’antifascismo si fanno manifestazioni in cui si inneggia alle foibe,si tirano bombe ai poliziotti o si picchiano i carabinieri (fra l’altro, lo sa che uno dei picchiatori è un egiziano, o dirlo è razzismo?)? non vedo cenno di questo nel suo commento, strano…… per un democratico……

  • Emilio Respighi 25 febbraio 2018

    Leggo sopra a proposito dell’ANPI “pensionati invalidi, sì, ma va precisato “nelle testa”. Siamo alla frutta. Per mascherare lo stato drammatico della situazione, penosamente (poveretti!) tirano fuori la ricostruzione del partito fascista. Davvero poveretti. e sono costretti a proteggere (facendo finta che no) i veri fascisti, cioé gli SFASCISTI che picchiano i carabinieri. Povera Italia sfasciata LEI.

  • benito1917@linero.it 25 febbraio 2018

    La paura di perdere la poltrona, fa brutti scherzi. Nel caso della Boldrini però, c’è odio nei confronti di chi non la pensa come lei. Dobbiamo stare attenti anche a scrivere, lei ci fa sorvegliare per farci punire.

  • depalma.aurora@libero.it 25 febbraio 2018

    la mammina ha consigliato di nn essere violenti…..ma il suo modo fa invece intendere il contrario. NN si azzardino è proprio il motto che un genitore offre al proprio figlio. lei nn si rende conto di quanto male abbia istillato in questiultimi 12 mesi di governo è come se dicesse con il suo vocabolario: mi raccomando nn lasciate nulla al caso

  • simef@tiscali.it 25 febbraio 2018

    Gentiloni mi ha deluso, non pensavo che si sarebbe fatto coinvolgere da Boldrini & Co.
    Spero che gli italiani con il voto sappiano fare piazza pulita dei politici che sostengono i facinorosi che aggrediscono le Forze dell’Ordine.

  • roccoangela60@yahoo.it 25 febbraio 2018

    Gli italiani sono intelligenti e hanno capito che questa manifestazione è soltanto una pagliacciata.

  • Manzoni.andrea@alice.it 25 febbraio 2018

    Perché al posto di sciogliere i gruppi fascisti non chiude tutti i centri sociali comunisti che stanno distruggendo le nostre piazze e le nostre città?

  • fausto.massaia@gmail.com 25 febbraio 2018

    ANPI ALIAS ASSOCIAZIONE NAZIONALE PENSIONATI INVALIDI

    • maurocollavini@libero.it 26 febbraio 2018

      Si invalidi de testa

  • eleonora4198@virgilio.it 25 febbraio 2018

    nulla da aggiungere . avendo detto che la boldrini è una fascciocomunista , mi hanno sollevata di pesso e chiuso nel silenzio . il mio cervello non lo avranno mai , prima mi debbono ammazzare

  • maurizio_turoli@yahoo.it 25 febbraio 2018

    Siamo allasoglie di un regime.
    Alleprossime elezioni ci sarà un’alleanza PD 5Stelle con buona pace di ha vinto leelezioni.
    I brogli lettirali perpretrati a ìi danni degli italiano all’estero saranno lachiave di volta per l’instaurazione dell’ennesima dittatura parlamentare.

  • Giuseppe Forconi 25 febbraio 2018

    Quanto e’ bello vedere le alte cariche dello stato che si abbracciano e si baciano con i personaggi del terrorismo nostrano. Quanta tristezza vederli questi personaggi e quanto schifo.

  • josep.porta999@gmail.com 24 febbraio 2018

    L’ANPI e la Boldrini vorrebbero sciogliere Italiani che non la pensano come loro una associazione che si ritiene democratico e una signora che tutelano dei picchiatori e dei de delinquenti che picchiano le forze dell’ordine e distruggono le città vanno in piazza con il volto coperto e armati lo scioglimento sarebbe giusto farlo ma di quei delinquenti dell’ANPI e delle persone come la Boldrini che fermentano Odio e tensioni sociali

    • s.laterza1@Alicel.it 25 febbraio 2018

      Darei alle Forze dell’ORDINE l’ordine di sparare a difesa della divisa che indossano.

  • carmelo.alemanno@libero.it 24 febbraio 2018

    incorreggibile e paranoica questa “presidenta”. sei alla frutta. ritirati!!!

  • ascatalfamo@teletu.it 24 febbraio 2018