Rifiuti, De Luca all’attacco. Il M5S chiede le dimissioni del governatore (video)

“Si è scatenata in queste ore una campagna di aggressione mediatica pseudogiornalistica contro di noi alla vigilia di una campagna elettorale delicata. Una operazione camorristica e squadristica nei nostri confronti che parte dal tema della gestione dei rifiuti”. Lo dichiara il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, che in un video risponde alle polemiche sollevate dall’inchiesta giornalistica della testata web Fanpage. “Questa operazione – aggiunge De Luca – è la migliore conferma che nella Regione Campania stiamo buttando fuori la camorra e tutti gli interessi oscuri che si sono nascosti dentro al ciclo dei rifiuti. Due anni fa la Regione ha stipulato un protocollo di legalità con l’Anac, unica Regione d’Italia nella quale tutta la gestione di rifiuti e acque è sottoposto alla vigilanza dell’Anac. Le gare per la rimozione delle ecoballe vengono approvate dall’Anac, che deve approvare il capitolato di gara, deve vigilare sulle aziende che partecipano alla gara, che controlla la commissione che aggiudica la gara. Un esempio nazionale di correttezza e di trasparenza”.

I Cinquestelle chiedono però a gran voce le dimissioni del governatore campano e oggi hanno chiamato a raccolta i militanti sotto Palazzo Santa Lucia proprio per chiedere che De Luca lasci la poltrona. Per Luigi Di Maio l’inchiesta di Fanpage sul ciclo dei rifiuti “scuote le fondamenta non soltanto della Campania ma di tutta l’Italia. I Tg aprono con altre notizie, e non si rendono conto che milioni di italiani stanno seguendo con attenzione l’inchiesta. A breve uscirà la terza puntata e vedremo come avviene la corruzione, ancora una volta. Tutti sapevano ma nessuno mai prima d’ora aveva filmato lo squallore di coloro che ammazzano la propria terra e i propri figli”.