Povia: «Gli immigrati usciranno dal carcere. Colpa della sinistra» (2 video)

sabato 24 febbraio 11:56 - DI Federica Argento

Povia è il cantautore più controcorrente che si possa immaginare, sempre pronto a metterci la faccia su temi che rompono il muro del conformismo e del politicamente corretto. In questo video Povia affronta il tema della riforma delle carceri che, così come vorrebbe impostarla la sinistra, scodellerebbe fuori di prigione gran parte degli immigrati, con le conseguenze sociali che possiamo benissimo immaginare. «Pare vogliano fare la riforma del sistema carcerario. I dati, risalente al novembre 2017 sono i seguenti:«Più di 58mila detenuti ci sono in tutte le carceri italiane. Le prigioni ne possono tenere al massimo 50mila. I detenuti stranieri sono circa 20.000. Che dovrebbero essere ovviamente rimandati a casa loro.  Il guaio è -sostiene Povia- che con lo slogan ormai abusato -“le carceri sono piene”- , con questa riforma la sinistra metterà in libertà 8.000-10.000 stranieri  detenuti”.

“Non solo – aggiunge- la cosa grave è che questa riforma costa pure cara, 36 milioni di euro. Mentre ad Amatrice e L’Aquila stanno ancora con le casette al freddo.  “Meno prigione più diritti”, è lo slogan di questa riforma a trazione centrosinistra. “Il che è anche giusto”. Ma la preoccupazione riguarda quelle migliaia di stranieri che saranno fatti uscire dalla patrie galere”. Chi paga, naturalmente, siamo noi. Un video tutto da ascoltare.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *