Piazza Vittorio il nuovo Bronx di Roma: dopo lo stupro, l’accoltellamento…

Clochard, spaccio di droga, accampamenti di immigrati clandestini, minacce, furti, scippi. Una volta piazza Vittorio era il regno della sinistra radical chic di Roma, oggi è un Bronx senza controllo dove i residenti organizzano perfino le ronde per provare a dare un minimo di controllo a una zona franca dove può accadere di tutto. Tre giorni fa lo stupro di una donna, stanotte l’ennesimo episodio di criminalità: una lite tra due senzatetto culminata con un accoltellamento. E’ accaduto nella tarda serata di ieri quando i carabinieri della Stazione di Piazza Dante sono intervenuti arrestando un senza fissa dimora 44 anni, con precedenti, con l’accusa di lesioni aggravate, violenza e resistenza a pubblico ufficiale, porto e detenzione abusiva di arma. L’uomo, probabilmente ubriaco, ha opposto resistenza all’arresto ma i militari sono riusciti a bloccarlo ed arrestarlo. Tutto sarebbe scaturito da una lite e l’arrestato avrebbe colpito un marocchino di 50 anni, anche lui senza fissa dimora, a una gamba e a un braccio con un coltello a serramanico. Il ferito, ricoverato al San Giovanni Addolorata, non è in gravi condizioni ed è stato giudicato guaribile in 12 giorni. L’accoltellamento è avvenuto nella stessa zona dove qualche giorno fa venne violentata una clochard tedesca.