Piacenza: scontri con gli antifascisti, botte selvagge al carabiniere a terra (video)

sabato 10 febbraio 20:49 - di Redazione

Momenti di tensione alla manifestazione antifascista che si sta svolgendo a Piacenza. Alcuni manifestanti, tra cui immigrati e antagonisti, armati di aste e sassi, hanno provato a forzare il cordone delle forze dell’ordine. Oggetti sono stati lanciati contro le forze dell’ordine che sono state costrette a indietreggiare. “Via fascisti e polizia”, hanno urlato i manifestanti prima degli scontri con le forze dell’ordine e “Ora e sempre resistenza”. Il corteo, che vede in prima fila alcuni manifestanti con i volti parzialmente coperti da sciarpe, e tutti con in mano i bastoni, ora sta sfilando per le vie del centro. “Casapound chiuderà”, urlano i manifestanti che si stanno dirigendo versa la sede del movimento. Il collettivo comunista Controtendenza ha lanciato una mobilitazione contro l’apertura della sede di CasaPound. Sassi contro lacrimogeni, un carabiniere è rimasto ferito così come un giornalista colpito da un sasso. Il centro della città è completamente blindato. Nel video si vede chiaramente l’aggressione degli antagonisti ai carabinieri e questi ultimi che scappano: uno di loro, rimasto indietro perché caduto, viene selvaggiamente picchiato dai teppisti antifascisti.

(Foto e video Ilpiacenza.it)

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Nicola 11 febbraio 2018

    Ma quali antifascisti. Sono loro, i violenti, che sono sicuramente FASCISTI!

    • Pier 12 febbraio 2018

      Tu sei parecchio confuso….

      • John Poggioli 13 febbraio 2018

        E questa dovrebbe essere il lampante esempio della liberta’ e la democrazia risorta tra le macerie del fascismo Mussoliniano …..?? Acci, che cuccagna. Comunque questo (sic) e’ Il futuro che avanza, e questi episodi disgustosi ne sono solo l’antipasto …!!

  • Nicola 11 febbraio 2018

    Loro sono i fascisti. lapalissiano. la violenza è sempre fascista!

    • Francesco 14 febbraio 2018

      Ma sei scemo?

  • Sergio D Ambrosio 11 febbraio 2018

    non ci sono parole per un gesto simile questi sono terroristi non manifestanti solidarieta all arma dei carabinieri e a tutte le forze dell ordine

  • Claudio 11 febbraio 2018

    Fascisti…comunisti…Ancora con questo titoli che non hanno più alcun valore, o meglio, che la storia ci dovrebbe aver insegnato a non fare più queste differenze!
    Il dato di fatto è che chiunque siano, sono solo delle bestie feroci che meriterebbero solo di essere in gabbia, senza offesa per gli animali!
    Chi conduce il paese in questo modo, CHIUNQUE SIA, è complice se permette tutto questo!
    Altro che galera per queste bestie, sarebbe troppo comodo, a pulire i tombini, a rifare le strade, a fare tutti i lavori socialmente utili sotto sole bollente, pioggia,neve, grandine, riducendo così i costi della spesa pubblica!!!

  • Giorgio 11 febbraio 2018

    Sono violenze legalizzate da una sinistra che è contro i principi di democrazia, e fatto grave non vengono perseguiti dal governo.

  • 11 febbraio 2018

    Non facciamoci ridere.
    Queste cose sono volute e ricercate per fare scena.
    Un idrante potente li avrebbe indietreggiati senza dover ricorre allo scontro fisico che è l’ultima ratio.
    Oppure lo scontro era voluto per allenare i poliziotti e i carabinieri.

    • Angelo 11 febbraio 2018

      L’uso degli idrata è regolamentato, quella manifestazione doveva essere pacifista ma a quanto pare i sinistri non si smentiscono. In quanto allo “scontro voluto” mi meraviglio che non ci siamo ancora estinti con queste intellighentie.. Penso i miei avi Alpini con la A maiuscola (loro) si rivoltino nelle loro tombe del Carso e del Piave!

    • Giovanni Calvi 12 febbraio 2018

      Ecco da bravo non ci faccia ridere con le sue frescacce.

      • John Poggioli 13 febbraio 2018

        Il messaggio nel commento e’ chiarissimo. Lei rida pure ,tanto per quello che ne capisce.

  • Mokida Bolshitkov 11 febbraio 2018

    Italy is totally out of control…..in a situation of this nature I would urge the government to call out military units to control and disperse the crowds. Now if they were in a communist country they would have been shot to death, tell them to go and try these hooligan acts in North Korea, Soviet Union or China and see what happens to them!!!! They would be in labor camps for 20 years…in China you hit an individual and you go to prison for 5 years.

    • Alberto Lepore 11 febbraio 2018

      Queste manifestazioni “antifasciste” in un paese dove il fascismo non esiste più da 70 anni puzzano di ipocrisia. Servono alla sinistra per mascherare i propri fallimenti:
      1) il debito pubblico enorme che hanno aumentato di 500 mln di euro in 5 anni
      2) lo sfacelo di invasione di Africani portati in Italia con la nostra Marina militare
      3) il conseguente degrado della qualità della vita
      Servono per coprire le porcate fatte con le loro banche a danno degli italiani. E per cercare di non perdere troppi voti alle prossime elezioni politiche.
      Saluti a tutti. W l’italia di quando si stava meglio (bastano 30 anni fa)

      • Alberto Lepore 11 febbraio 2018

        Nel mio precedente commento intendevo dire aumento del debito pubblico di 500 miliardi di euro in 5 anni fatto dal PD. Per comprare il consenso e per coprire le porcate fatte con le proprie banche.

  • Mokida Bolshitkov 11 febbraio 2018

    This situation is completely out of control!!! It is apparent that the communist intend to take control of Italian politics…in such violent demonstrations it is better to call units of the military to control and arrest the leaders of the group. They should be tried and if found guilty be placed in prison.

  • io gerardo 10 febbraio 2018

    è ora che i poliziotti e non solo loro tutte le forze dell´ordine si ribellino al linciaggio mediatico e politico, che li manda allo sbaraglio con 8-10 uomini contro delinquenti dei centri a sociali a cui e permesso armarsi e coprirsi il volto, cosa che ai cosidetti fascisti poi non é permesso. La smettino di fare le scorte ai delinquenti e ai politici che poi li mandano allo sbaraglio, smettano di scortare magistratura politicizzata sempre dalla parte deidelinquenti neri, bianchi, o rossi, e sempre sentenziano contro di loro.

  • Tullio 10 febbraio 2018

    Solidarietà. Al carabniere pestato spero sl più presto che beccano i responsabili e gli spezzano braccia e gambe e x. Gli immigrati manganello nel c***

  • GIUSEPPE 10 febbraio 2018

    LE FORZE DELL’ORDINE NON SI TOCCANO- PUNTO – QUI E’ LO STATO CHE DEVE ESSERE PIU’ FORTE DI CHI PROTESTA (giustamente e ingiustamente) SI SA APRIORI CHE QUESTE MANIFESTAZIONI SFOCIANO IN TUMULTI,E AVVOLTE ANCHE CON RISVOLTI MOLTO SERI- ALLORA BISOGNA PREVENIRE CON FORZE PIU’ CONSISTENTI E NON CON UNA MAGIATA DI POLIZIOTTI E CARABINIERI-

  • Enrico Ecca 10 febbraio 2018

    il responsabile di tutto è il governo che lasciato a pochi Agenti il compito di controllo di quell’orda di criminali.

  • Felixe 10 febbraio 2018

    …. che spettacolo incivile e indegno ….. prendersela con Carabiniere che aveva solo il compito di tutelare tutto e tutti ….. non vi nascondo che se mi fossi trovato coinvolto (senza volerlo) avrei difeso il Carabiniere…. queste sono azioni vigliacche…….

  • giuseppe foti 10 febbraio 2018

    v’è da chiedersi se il carabiniere selvaggiamente colpito fosse fascista o razzista…

  • elio 10 febbraio 2018

    ” i democratici”

  • Mirella Greggio 10 febbraio 2018

    Fanno proprio paura questi antifascisti “democratici”