Perugia, accoltellato un esponente di Potere al Popolo: «Erano vestiti di nero…»

mercoledì 21 febbraio 14:28 - DI Redazione

Un esponente di Potere al Popolo ha denunciato di essere stato aggredito mentre affiggeva manifesti a Ponte Felcino, alla periferia di Perugia. L’uomo, che è stato accoltellato in maniera non grave, ha riferito alla polizia di essere stato aggredito da un gruppo di uomini con il volto coperto da cappucci e sciarpe. Secondo quanto emerso, attorno alle 23 di ieri sera è arrivata la segnalazione di una rissa in corso a Ponte Felcino, ma quando sono arrivati gli agenti della squadra volante non c’era già più nessuno. Poco dopo è arrivata la richiesta di aiuto di un 37enne che ha riferito di essere stato accoltellato da un gruppo di uomini vestiti di nero mentre stava affiggendo manifesti elettorali di Potere al Popolo. Assieme a lui anche un altro ragazzo che ha riportato delle contusioni. Dopo essere stati portati in ospedale e medicati sono stati entrambi dimessi in nottata.

Sul fatto indaga la Digos di Perugia. Viola Carofalo, leader di Potere al popolo, in una conferenza stampa a Montecitorio ha parlato di “gravissima aggressione neo fascista”. Poi in una nota, il partito ha messo sotto accusa il “clima di odio” delle ultime settimane. Quello della sinistra verso i “fascisti” o cosa?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *