Paura sotto la Torre: ritrovato a Pisa volantino in arabo dell’Isis (video)

Un volantino scritto in arabo e che inneggerebbe all’Isis è stato trovato affisso a una bacheca in un centro medico alle porte di Pisa. Sull’episodio, di cui ha dato notizia il quotidiano “Il Tirreno”, sta indagando la Digos di Pisa. Il questore della città toscana ha poi spiegato che è presto per stabilire se lo scritto sia o meno attendibile ma ha assicurato che la polizia tratta la vicenda “con la massima attenzione e professionalità” e che gli investigatori stanno facendo “tutti gli accertamenti necessari per cercare di individuare il responsabile”. Secondo quanto emerso, a scoprire il volantino è stata la segretaria del centro medico di San Giuliano Terme (Pisa) che, appena ha notato il testo scritto in arabo e affisso nella bacheca, ha immediatamente chiamato il 113. Gli inquirenti stanno visionando le immagini delle telecamere di videosorveglianza della zona per cercare indizi utili.

A Pisa a novembre è stata smantellata una cellula Isis

Non è la prima volta che Pisa viene individuata come uno degli obiettivi a rischio di attentato. In un video dell’Isis proprio la Torre di Pisa era stata raffigurata come uno dei possibili attentati del terrorismo islamico. Nel capoluogo toscano la Digos ha già catturato dei fondamentalisti islamici. Un attentatore che voleva farsi esplodere nella torre, venne catturato nel 2016 L’ultimo episodio nel novembre dello scorso anno. Una cellula Isis composta da tunisini venne individuata e smantellata grazie a una accurata operazione di intelligence.