Papa Francesco: «Della pedofilia vergogniamoci profondamente»

«È la desolazione più grande che la Chiesa sta subendo: questo ci spinge alla vergogna. Vergogniamoci profondamente». Non usa mezzi termini Papa Francesco a proposito di scandali sessuali e pedofilia, nel colloquio con padre Antonio Spadaro, direttore di Civiltà Cattolica, che viene anticipato dal Corriere della sera. «Dobbiamo amare una Chiesa con le piaghe, molte piaghe», riconosce il Pontefice. Pur citando le statistiche secondo cui la maggior parte degli abusi su minori avviene all’interno della cerchia dei familiari e dei loro conoscenti e poi nelle palestre, nelle piscine, nelle scuole, il Papa sottolinea che «è terribile anche se fosse uno solo dei preti cattolici, perché Dio lo ha unto per santificare bambini e grandi e lui li ha distrutti: è orribile!». Quindi, rivela Francesco, «bisogna ascoltare che cosa prova un abusato o una abusata e di venerdì di solito mi incontro con alcuni di loro

Il loro processo è durissimo, restano annientati. Per la Chiesa è una grande umiliazione e…

Per continuare a leggere l'articolo Abbonati o Accedi