Macerata, spari contro gruppi di immigrati. Sei feriti. Fermato un italiano (video)

sabato 3 febbraio 12:11 - di Redazione

Caos e terrore a Macerata, fino a ieri tranquillo capoluogo di provincia delle Marche. Poi il delitto horror di Pamela Mastropietro e l’arresto del nigeriano Innocent Noseghale. E stamane un’auto – un’Alfa scura – che gira per le vie del centro e alla quale partono colpi contro gruppi di persone di colore. Quattro finora i feriti. Panico tra i cittadini che sono stati invitati a restare in casa. Le sparatorie finora accertate sono state tre. Decine i posti di blocco in città.

Il sindaco di Macerata Romano Carancini ha scritto in un messaggio Fb: “Per ragioni di sicurezza tutti gli studenti resteranno a scuola e gli autobus del servizio trasporto pubblico fermi”. Dopo poche ore cessato l’allarme. Fermato un italiano residente a Macerata. Il Resto del Carlino riferisce che  “un uomo è stato fermato in piazza Vittoria, è accusato di essere l’uomo che ha esploso i colpi in diversi punti della città che hanno causato 6 feriti tutti di colore. Gli uomini e le donne colpiti sono tutti ricoverati. Il più grave ha una ferita all’addome, però è cosciente. Gli altri sono meno gravi e comunque dichiarati fuori pericolo”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • franz 4 febbraio 2018

    Ma quando una risorsa prende a picconate, a sasate,accoltella con delle forbici un poliziotto di chi è la colpa? Anche questa di Salvini o di chi li accoglie per i suoi interessi ?

  • 3 febbraio 2018

    gli unici che non si aspettavano l’accaduto sono i c****** al governo