Pamela, l’inchiesta si allarga: due nigeriani sotto interrogatorio

Era diretto in Svizzera il nigeriano di 27 anni bloccato dai Carabinieri questo pomeriggio alla Stazione Centrale di Milano. Il nigeriano, che sta per essere trasferito a Macerata, è attualmente sotto interrogatorio da parte  Interrogatorio, ma in questo caso nella città marchigiana, anche per un altro nigeriano che si sospetta implicato nella morte della 18enne romana. I due nigeriani  sarebbero stati individuati sulla base della seconda autopsia effettuata sui resti della povera ragazza.

L’inchiesta prosegue e si allarga. La Procura di Macerata ha però precisato che, al momento non sono stati emessi fermi. I Carabinieri di Macerata oggi hanno ascoltato diverse persone di nazionalità nigeriana nell’ambito dell’indagine coordinata dalla Procura. Gli interrogatori sono in corso e si protrarranno per l’intera giornata. Il procuratore Giovanni Giorgio spiega in una nota: «Sono in corso e si protrarranno per l’intera giornata audizioni e chiarimenti di più soggetti di nazionalità nigeriana. Non sono stati effettuati fermi».