Palazzo salta in aria a Leicester. Le immagini pochi secondi dopo l’esplosione (video)

E’ di quattro morti il bilancio dell’esplosione avvenuta ieri sera in un negozio di Leicester. I corpi sono stati rinvenuti durante le operazioni di soccorso, ha detto alla Bbc Matt Cane, il capo del Fire and Rescue Service cittadino. La speranza è di trovare anche qualche altro sopravvissuto. Al momento quattro feriti si trovano in ospedale, uno dei quali con ferite gravi.

Esplosione a Leicester: è giallo sulle cause

L’esplosione è avvenuta fra Carlisle Street e Hinckley Road, in un’area molto frequentata della città. Ed è stato seguito da un incendio, poi circoscritto. La deflagrazione è stata sentita nella case anche a 500 metri di distanza.  Le cause dell’esplosione non sono state ancora chiarite. Secondo Sky News, che ha citato fonti di polizia locali, «non vi sono indicazioni» di alcun legame con il terrorismo dietro l’esplosione che ha distrutto un edificio di due piani a Leicester, nella regione inglese delle East Midlands. Lo scoppio, seguito da un incendio, è avvenuto in un piccolo supermercato polacco che si trovava al livello della strada. Sono rimasti distrutti anche gli altri due piani dell’edificio. Leicester, città ad alto tasso di immigrazione, si trova a 180 chilometri a nord di Londra: negli ultimi anni è diventata particolarmente famosa per la vittoria a sorpresa nella Premier League 2015-2016 della squadra locale di calcio, sotto la guida dell’allenatore italiano Claudio Ranieri.

La Polizia di Leicester: “Per ora non si può parlare di terrorismo”

«La causa dell’esplosione – hanno aggiunto le autorità locali –  sarà oggetto di un’indagine congiunta da parte della polizia e del servizio antincendio di Leicestershire. Vorremmo chiedere ai media e al pubblico di non speculare sulle circostanze dell’incidente, ma in questa fase non vi è alcuna indicazione che possa essere collegato al terrorismo».