“L’immigrazione sarà la fine dell’Europa”. Parola di Viktor Orban

lunedì 19 febbraio 17:07 - DI Redazione

L’immigrazione sarà la fine dell’Europa. È quanto ha affermato il primo ministro ungherese Viktor Orban che si è nuovamente scagliato contro la politica di asilo dell’Ue, esortando l’Unione a controllare meglio le sue frontiere, invece di concentrarsi su come proteggere i rifugiati che sono già arrivati. “L’Ue non deve concentrare l’attenzione sulla ridistribuzione dei rifugiati a cui ha concesso asilo, ma sulla protezione dei suoi confini”, ha detto in Bulgaria dopo aver incontrato il primo ministro Boyko Borisov. Secondo Orban, il modello europeo per la distribuzione dei rifugiati negli Stati membri “non è conveniente” e i singoli paesi dovrebbero, individualmente, essere autorizzati a decidere a chi dare rifugio. L’Ungheria proporrà un proprio metodo per farlo. “L’immigrazione minaccia la nostra sicurezza, il nostro modo di vivere e la cultura cristiana”, ha detto il premier ungherese, descrivendo l’aumento del numero di migranti come “nuvole scure che si addensano sull’Europa”. Se la tendenza attuale persiste, secondo Orban, la maggior parte dei paesi dell’Ue diventerà musulmana. “Le nazioni scompariranno, l’Occidente cadrà, mentre l’Europa non si rende nemmeno conto di essere occupata”, ha detto. Orban, che è emerso come leader dell’ala anti-immigrazione dei Paesi dell’Europa centrale e orientale all’interno dell’Ue contro la politica delle porte aperte della Germania durante la crisi migratoria 2015-16, ha accusato i “politici a Bruxelles, Berlino e Parigi” di “mettere l’Europa in pericolo”. “L’Europa occidentale diventerà una zona di immigrazione, un mondo di popolazione mista, mentre l’Europa centrale andrà in una direzione diversa”, ha affermato.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • fuck@you.ru 30 giugno 2018

    Feccia sporca bisogna fermarli in ogni modo italia e il cesso del mondo BASTA INVASIONE

  • nephis33@gmail.com 21 febbraio 2018

    NON SONO RIFUGIATI,LA MAGGIOR PARTE SONO ÇLANDESTINI CHE OCCUPANO,I VERI RIFUGIATI SONO IL 2% SAREBBE ORA DI ESEGUIRE RIMPATRI………IN ITALIA GLI ITALIANI DEVONO SUBIRE QUESTA INVASIONE ,VERGOGNOSO

  • nephis33@gmail.com 21 febbraio 2018

    CONCORDO PIENAMENTE CON IL PRESIDENTE UNGHERESE

  • Giuseppe Forconi 21 febbraio 2018

    Vorrei vedere anche un po di azione, cioe’ dal 4 Marzo dovra’ cominciare il contro esito di questa incontrollata invasione. Fermezza e decisione , tenete fermi il PD, Grasso, verdi ,vaticano e tutti i buoni di cuore incapaci di vedere la realta’ del problema.

  • Giuseppe Forconi 21 febbraio 2018

    Rimane ancora una speranza, dal 4 Marzo ….. sperando che non si rimangino quanto promesso, in ogni caso verranno bombardati costantemente per ricordargli l’impegni presi.

  • carla.rotili@yahoo.it 20 febbraio 2018

    Giusto si tratta di invasione, ottusi chi ci governa.

  • italagermana@hotmail.it 20 febbraio 2018

    Ho sempre amato gli ungheresi perché sono un popolo che da sempre ha saputo battersi per la propria libertà, che si trattasse di Turchi o comunisti, vorrei che noi si avesse solo la metà della loro dignità e coraggio

  • studiomoschetto@yahoo.it 20 febbraio 2018

    SARA’ CERTAMENTE COSI’…… SOLO I NOSTRI GOVERNANTI NON LO HANNO ANCORA CAPITO!!!

  • comex@goldnet.it 20 febbraio 2018

    purtroppo chi ci governa è mollo,buonista “per finta”,errori su errori pochissima intelligenza politica
    questi dovrebbero avere una visione di 30 anni almeno ma non riescono ad averla nemmeno
    di qualche giorno…..c è ancora chi riesce a sostenere il PD …in questo momento storico c è bisogno
    di avere palle e coraggio con politiche ferme e di rigore…giustizia certa ..immigrazione di qualità
    l Europa non può accogliere tutta l Africa…Grasso addirittura inneggia all ‘accoglienza per i migranti climatici…ma capite! che cazzo di futuro aspetta i nostri figli..politici con poche idee o scaduti andate a casa….

  • fdesalvo@aconet.it 20 febbraio 2018

    Purtroppo nella storia c’è un precedente. L’impero romano, più grande dell’Europa attuale, sembrava solido, poi hanno iniziato a premere da nordovest i barbari di varie etnie, ed in un paio di secoli l’impero occidentale si è dissolto e siamo arrivati al buio del primo medioevo. Era rimasta indenne la parte sudorientale (Costantinopoli), poi improvvisamente sono sorti altri barbari dall’Arabia, ed anche quello si è progressivamente dissolto.
    Ora i medesimi barbari che hanno distrutto l’impero di Costantinopoli, non potendo entrare in Europa con la forza (Poitiers, Lepanto, assedio di Vienna), hanno escogitato un altro metodo di invasione.
    Per fortuna stanno nascendo gli anticorpi adatti iniziando dall’Ungheria, dall’Austria, e speriamo dall’Italia dal 5 marzo.

  • brandani43@gmail.com 20 febbraio 2018

    Cari miei, ricordate le previsioni scritte su vari libri e interviste rilasciate dalla sempre tanto rimpianta Oriana Fallaci? Ebbene queste previsioni fatte una decina di anni orsono da lei si stanno purtroppo avverando. Con buona pace di chi non le diede ascolto ma anzi la condannò di eresia.

  • marimanzo@gmx.net 20 febbraio 2018

    Ho soltanto una speranza….che dopo le nueve elezioni qualcosa incominci a cambiare
    “da subito!”

  • gdetoffoli@yahoo.it 20 febbraio 2018

    Ungheria, grande Paese e grande Presidente !

    • Mcoluccia@ymail.com 20 febbraio 2018

      Viva l’Ungheria, Paese di cultura e civilta’!

  • agostino.ginevra@gmail.com 20 febbraio 2018

    Sono d’accordo con il Presidente Orban quando dice che l’immigrazione sarà la fine dell’Europa, l’ho sempre pensato e l’ho sempre sostenuto ed è ovvio chiedersi : dov’è la nostra “Diplomazia” e che fa il nostro “ Ministro “ degli Esteri? Aspettiamo che qualcuno ci tolga le castagne dal fuoco? Sono d’accordo con il Parlamento ungherese il quale ha bocciato, nel novembre scorso, la decisione di Strasburgo del. regolamento di Dublino firmata dalla relatrice svedese Cecilia Wikstrom. L’Europa non può imporre ad una Nazione atti che vanno contro gli interessi e la “ Volontà “ dei cittadini, volontà che è Sovrana. Noi italiani abbiamo perso il concetto di “ Sovranità Nazionale “ e l’ultima volta che ne abbiamo fatto ricorso risale al lontano 1985, esattamente l’11 ottobre, per i noti fatti di Sigonella. Da allora il buio. Diciamo “ sì “ a tutti, alla Merkel, a Macron, a Strasburgo, a Bruxelles, ecc…ecc… ma quali risultati portiamo a casa? Diciamo NO a questo piano di destabilizzazione del Nostro Paese e dei paesi europei. Ricordiamoci le parole di Oriana Fallaci e gli sforzi che fa Magdi Cristiano Allam, a rischio della propria vita, per aprirci gli occhi. Un imam ha detto che l’islam ci invaderà con le nostre leggi e ci comanderà con le sue. Quando ci sveglieremo? Forse quando vedremo sui campanili delle nostre chiese sventolare le bandiere dei jidaisti ? Ma allora sarà già tardi!

  • Giovanni Acquaviva 20 febbraio 2018

    Parole giustissime quelle di Orban. Adesso bisognerebbe farlo capire anche ai pezzi grossi del nostro sedicente alleato forza italia, che continuano a predicare l’europa e il ppe, principale artefice di questa invasione.

    • avvpaolopieraccini35@gmail.com 20 febbraio 2018

      Come non dichiararsi d’accordo?

  • roccoangela60@yahoo.it 20 febbraio 2018

    Ma possibile che i politici europei tutti non si stanno accorgendo che se continua questa invasione l’Europarte cesserà di esistere?non si accorgono quei burocrati inutili che mettono noi cittadini in grave pericolo? Orban dice il vero ,ma a quanto pare nessuno lo ascolta…Corriamo ai ripari prima che sia troppo tardi.

  • opals@tiscali.it 20 febbraio 2018

    sono perfettamente d’accordo con Orban, l’immigrazione incontrollata è il rinnegamento della nostra storia e della nostra cultura

  • donato.ladik50@gmail.com 20 febbraio 2018

    E’ un ragionamento che potrebbe avverarsi.

  • tuccio1965@libero.it 20 febbraio 2018

    Sante parole, Orban ha fotografato la realtà, quella realtà che i cattocomunisti imperanti a casa nostra, proni e supini ai voleri di Franceschiello, fanno finta di non vedere.

  • albertozorli@alice.it 20 febbraio 2018

    BRAVO BRAVO BRAVO

  • bombo13@libero.it 20 febbraio 2018

    ASSOLUTAMENTE D’ACCORDO

  • vittoriomura@gmail.com 20 febbraio 2018

    HA PERFETTAMENTE RAGIONE E PER FORTUNA NON E’ IL SOLO A DIRLO IN EUROPA, PURTROPPO L’ITALIA CON I SUOI BUONISTI DI SINISTRA E CINQUE STELLE RAPPRESENTA IL VENTRE MOLLE DELL’EUROPA.

  • Johnfy@libero.it 20 febbraio 2018

    Assolutamente a favore!

  • maurizio_turoli@yahoo.it 20 febbraio 2018

    Finalmente qualcuno mi da ragione.
    Sononni che lo sto dicendo, con cogniziojedi cuasa, peechè lavoro con lacomunità mussulmana di via Padova a Milano

  • angeloprof58@libero.it 20 febbraio 2018

    Lungimirante, ormai solo i cretini non lo vedono !

  • vincenzo.costantini66@gmail.com 20 febbraio 2018

    Lucidissima visione : se continua così faremmo la fine dell’impero romano d’Occidente.

  • AVVOCATOPIERPAOLO@TISCALI.IT 20 febbraio 2018

    L’EUROPA E’ GIA’ FINITA. QUESTA NON E’ IMMIGRAZIONE, MA UN’INVASIONE MONDIALE SILENZIOSA SERPEGGIANTE. MI PARE DI VEDERE LA GUERRA DI TROIA, DOVE HANNO SCAMBIATO UN CAVALLO PER UN REGALO, MENTRE INVECE DENTRO C’ ERA LA LORO FINE. LA FINE DI UN REGNO. IDILLIACO. LA MORTE. COSI’ L’ITALIA. INVASA DALLA FECCIA DEL MONDO.

  • aprilia48@yahoo.it 19 febbraio 2018

    Concordo.