Ora Trump svuota le ambasciate americane nei Paesi “a rischio”

Con Donald Trump ormai a pieno titolo nel secondo anno di mandato, rimangono ancora scoperte decine di sedi diplomatiche Usa nel mondo, alcune in Paesi “caldi”. Tra i 10 ambasciatori nominati dal presidente ma che ancora aspettano la ratifica del Congresso vi sono infatti anche i futuri capi missione di Giordania, Turchia ed Arabia Saudita, storici alleati di Washington che, soprattutto gli ultimi due, sono sempre più “player” cruciali nella regione mediorientale.

Per altre 31 sedi, secondo i calcoli della Cnn, non vi è neanche la nomina presidenziale, oppure…

Per continuare a leggere l'articolo Abbonati o Accedi