Onore a Luca Traini. A Ponte Milvio spunta uno striscione “solidale”

martedì 6 febbraio 14:39 - DI Redazione

«Onore a Luca Traini». È successo anche questo nella scia di reazioni a catena dopo il raid di Macerata. Uno striscione di solidarietà con lo squilibrato che ha sparato all’impazzata ferendo sei immigrati nella città dell’orrore è comparso nella serata di lunedì a Roma. La grande scritta nera su fondo bianco, nella zona di Ponte Milvio, è stata esposta per alcuni minuti prima di venire rimossa. Nel giro di poche ore la foto choc dello striscione, pubblicata sui social, è diventata virale ed è stata postata tanto da gruppi di estrema destra che dalla galassia dei movimenti antifascisti. Tra questi anche, l’Anpi, che ha condiviso su Twitter l’immagine  denunciando l’episodio come un «atto vergognoso». Non è il primo preoccupante segnale di solidarietà all’attentatore di Macerata come dimostrano le ricostruzioni del suo legale (che ha raccontato di aver ricevuto attestati di plauso al folle gesto da cittadini di Macerata) . Già poche ore dopo la sparatoria i social pullulavano di messaggi di sostegno e a Perugia è stato esposto un cartello con su scritto “A Macerata solo l’inizio”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • maurocollavini@libero.it 7 febbraio 2018

    Luca Traini non credo sia uno squilibrato, semplicemente si è fatto carico di una giustizia che in Italia non c’è più, e a differenza nostra che abbiamo molto da perdere, lui, non evendo questo problema, ha agito. Hanno ragione coloro che criticano la troppa leggerezza del nostro esecutivo nell’ avere permesso un’immigrazione clandestina troppo massiccia, che ha portato e fatto proipri troppi problemi, sanitari, sociali, religiosi, economici etc. senza essere riuscita a risolvere i problemi che già c’erano. E probabilmente ha ragione Berlusconi a dire che ci sono almeno 600.000 clandestini di troppo, (Infatto 600.000x €. 35,00= €. 21.000.000,00 al mese x 12 = oltre 2.5000.000.000,00 l’anno oltre la spesa sanitaria etc. etc.

  • Gaetano Damonte 7 febbraio 2018

    Per i comunistardi cerebrolesi filo immigrati islamici e filo terroristi il massimo della stabilità psicologica è rappresentata da marci bastardi come il compagno kabobo che a Milano ha ammazzato 3 persone e ferito altre 4, o come i compagni nigeriani che hanno provocato la morte di Pamela con la droga per poi vivisezionarla ma vi sono altri marci immigrati che violentano e ammazzano nostre e nostri connazionali ma per i sinistraccioni italiofobi questo fatto è considerato positivo per la democrazia in Italia, ma il 4 marzo si avvicina.

  • chiarinil@racine.ra.it 6 febbraio 2018

    Al Sig Rocco, le notizie in Italia vengono date per formare,non per informare

  • isforpe@hotmail.com 6 febbraio 2018

    Uno striscione di solidarietà con lo SQUILIBRATO che ha sparato all’impazzata FERENDO sei immigrati nella città dell’orrore è comparso nella serata di lunedì a Roma…….DA UN LATO C’E’ UNO QUILIBRATO CHE FERISCE, DALL’ALTRO C’E’ UN MENO SQUILIBRATO CHE FA A PEZZETTINI UNA RAGAZZA ……….E DI CUI SI PARLA MENO… EPPURE LA DECRIZIONE DEL MEDICO LEGALE E’ ORRENDA ED INIMMAGINABILE

    • minorizzo@tiscali.it 6 febbraio 2018

      Gli squilibrati ci sono anche nelle redazioni dei giornali quando fanno finta di non accorgersi che la stragrande maggioranza degli italiani sarebbe pronta per una volta a perdonare TRAINI