Omicidio di Pamela, c’è un quarto indagato: è anche lui nigeriano

lunedì 12 febbraio 19:25 - di Alessandra Danieli

Spunta un quarto indagato, anche lui nigeriano, per l’omicidio di Pamela Mastropietro. Paolo Cognini, l’avvocato dell’uomo, è stato invitato dagli inquirenti a presiedere al nuovo sopralluogo dei Ris, in via Spalato 124 a Macerata (dove la ragazza romana è stata ammazzata e squartata) per seguire gli accertamenti tecnici irripetibili. Il nuovo sopralluogo nella casa degli orrori è iniziato poco prima delle 12.  È in questi locali che, secondo le indagini, sarebbe stata uccisa e fatta a pezzi la povera Pamela. Al sopralluogo nell’appartamento di Macerata partecipano i legali e i consulenti dei tre indagati nigeriani (Innocent OseghaleDesmond Lucky e Lucky Awelima). Tutti e tre sono accusati di concorso in omicidio, occultamento e vilipendio di cadavere e spaccio di stupefacenti.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Alessandra 13 febbraio 2018

    No, secondo me c’è molto di più!, Ed è questo che attira l’interesse della gente , non tanto per il fatto che il reato sia compiuto da n negro , come ha detto la Boldrini facendo stupidi paragoni tra un delitto e lun altro .Anch’io ritengo gravissimo che non si dia importanza ,da parte dei media, alle parti del corpo mancanti. Spero che la diano gli inquirenti ,che mi sembra stiano lavorando bene .

  • mara 13 febbraio 2018

    Vorrei tanto ritornare in Italia…ma sapete una cosa? Ho paura !
    I miei nonni, mio padre, si staranno rigirando nella tomba. Hanno lottato per avere un Paese
    civile, sicuro, con valori forti…che n’e’ rimasto di tutto questo?
    Qui ci vogliono leggi molto molto forti per far ritornare una parvenza di ordine.

  • alberto caioli 13 febbraio 2018

    Dovrebbe bastare, chiedere a Renzi e ai suoi scagnozzi della casta comunista: rimandiamoli a casa a calci dappertutto questi sudici negri!

  • ADRIANO AGOSTINI 13 febbraio 2018

    Dalle ultime indagini risulta: accoltellata e tagliata a pezzi quando era ancora viva, il taglio del corpo è stato “scientifico”, sono stati levati organi importanti (cuore, fegato, reni, oltre che organi genitali): ci sono tutti gli estremi per espianto e vendita organi. Mi sbaglierò….Secondo me la cosa è veramente grossa (io per esempio chiederei agli indagati che ne hanno fatto di quegli organi perché non credo se li siano mangiati) e non ci sono solamente i nigeriani che probabilmente sono stati soltanto il braccio e quindi bisogna ricercare la mente. Potrebbe trattarsi anche di un traffico internazionale di organi. Sono un visionario?

  • giulio 13 febbraio 2018

    La nostra sinistra si preoccupa ancora dei cosiddetti desaparecidos argentini e cileni di 40 anni fa. Sarebbe utile preoccuparci anche di quante persone, in particolare ragazze, spariscono ogni anno in Italia, e avere statistiche dettagliate, sapere come si è evoluto il fenomeno in concomitanza con le ondate migratorie. Se il nigeriano non fosse stato talmente sprovveduto – o talmente convinto della sua immunità, un intoccabile al di sopra della legge – da lasciare il povero cadavere in due valige davanti una villetta, Pamela sarebbe finita tra i tanti casi irrisolti. O forse quelle valige attendevano qualcuno che passasse a ritirarle?

  • Marco Tura 13 febbraio 2018

    Quale punizione per delitti del genere ? Non la vendetta, ma la società va difesa. Chi ha certe disposizioni di animo, è inguaribile, può farlo ancora. Ed allora ?

  • alberto 13 febbraio 2018

    Costoro molto probabilmente di quella poveretta hanno fatto tutto ciò che volevano per poi ammazzarla e mangiarne fegato e cuore come da ritualità nigeriane. Costoro sarebbero i personaggi di cui il PD si vanta di “averli salvati” in quanto richiedenti, almeno 2 di loro, silo e illegittimamente dimoranti nelle nostre contrade. Vergogna infinita.

  • LuigiV 13 febbraio 2018

    1. è stata portata (volontariamente o no…) a casa loro
    2. è stata drogata
    3. sicuramente è stata anche violentata
    4. poi li avrà giustamente minacciati che li avrebbe denunciati e l’hanno uccisa a coltellate
    5. dopo gli hanno tolto il cuore e se lo sono mangiato in un loro rito del ca@@o….
    6. alla fine l’hanno fatta a pezzi, messa in due valigie e buttata in un angolo di una strada.
    a queste “risorse” della boldrini vogliamo dare anche le attenuanti o magari il rito abbreviato, oppure metterli a marcire in galera senza se e senza ma , dato che purtroppo la pena di morte è stata abolita, e se possibile metterli insieme ai nostri ergastolani e lasciarli liberi durante l’ora d’aria?

  • Anna Baraldi 13 febbraio 2018

    Hanno fatto sbarcare, anche negli anni passati, orde di FEROCI DELINQUENTI DEDITI SOLO ALLO SPACCIO DI DROGA E PROSTITUZIONE VESTITI DA AGNELLI CHE SECONDO I “SINISTRI” VENGONO DA NOI PERCHÉ FUGGONO DALLA FAME E DA IPOTETICHE GUERRE!! Abbiamo importato soltanto mafia nigeriana, criminali allo stato puro!!! E chi non condivide il pensiero dei “sinistri” viene tacciato di razzismo e la continua sostituzione etnica del nostro popolo a favore di questi criminali come la vogliamo chiamare???

  • Marcello Serafini 12 febbraio 2018

    Ringraziate la Boldrini sono le sue risorse,
    il guaio vero che di queste risose ne abbiamo trope e non accennano a diminuire anzi,
    dico questo perché vicino le date che si andrà a votare sbarcano tantiimi clandestini in altre modalità e la tv ha distratto gli Italiani su altri argomenti!!!!!!!!!
    Ma vi assicuro ne arrivano a migliaia non è
    cambiato nulla!!!
    Il sig. Mattarella- Gentiloni- Renzi la Boldrini professano la dissimulazione!!!!!!!

    ———-DISSIMULAZIONE———–

    dis·si·mu·la·zió·ne/

    sostantivo femminile
    Comportamento, abituale o occasionale, diretto a celare il proprio pensiero o le proprie intenzioni o anche ad allontanare da sé ogni sospetto.

    Naturalmente tutti professionisti assoldati dalla peggiore massoneria per impoverirci e controllarci,

    e’ ora di svegliarci!!!!!!!!!!!!!

  • Mino 12 febbraio 2018

    Quest’accozzaglia di m****** ha trovato l’America nel paese di Franceschiello. BAAAAASTAAAAAAA!

  • Marisa 12 febbraio 2018

    Certa parte di italiani si dovrebbe vergognare di continuare a tirare in mezzo Salvini , la Lega e la destra. Perché dovrebbe pensare, che è stata fatta a pezzi una loro connazionale di 18 anni, senz’altro drogata, stuprata , massacrata, squartata, da nigeriani mafiosi spacciatori , importatori di carne umana da usare per spaccio e prostituzione. Uomini e donne affetti da aids. Da Nord a Sud c’è una delinquenza che non viene considerata, ma che è imponente e fa incutere molta paura. Chi mi dice che non siano state fatte a pezzi , nella stessa maniera altre persone? Eppure i politici e tutti i simpatizzanti non parlano di Pamela , ma della destra. Proprio gli italiani non vengono considerati e pensare che siamo stati tutti noi a costruire il Paese e, adesso la sinistra ce lo sta massacrando.