Non sanno più che inventarsi: spunta una bandiera “nazista” al comizio di Salvini

Sono andati a cercare con la lente di ingrandimento, tra le foto della folla che assisteva a piazza del Duomo  al comizio di Salvini,  qualche nota di “colore” troppo politicamente scorretta su cui imbastire qualche polemica antifascista. Alla fine hanno trovato solo un ragazzo con un bandiera decisamente esotica, appartenente, pare, ai gruppi Usa suprematisti bianchi in odor di neonazismo. Ma si sono accontentati e hanno dato fuoco alle polveri. Così si legge sul sito de la Repubblica:  «Quattro “K” a disegnare una specie di svastica, dentro un cerchio crociato bianco e nero su sfondo verde. Mentre sul palco Matteo Salvini giurava con il rosario in mano sul Vangelo e sulla Costituzione, mentre mandava baci alla Madonnina e citava Pertini e Pasolini, tra la folla in piazza Duomo, in mezzo alle bandiere bianche e blu di “Noi con Salvini” e Salvini premier”, ne sventolava anche una decisamente poco in linea con l’immagine cattobuonista sfoggiata ieri dal leader leghista: è la bandiera del Kekistan, uno stato immaginario, bandiera usata dai gruppi neonazisti  e suprematisti negli Stati Uniti e molto popolare sui social media».  Già una “specie” di svastica: anche a questo si attaccano Non sanno veramente più che inventarsi…