Nigeriano lancia sassi contro le auto: «Nessuno mi dà un passaggio»

Nessuno si fermava a dargli un passaggio e così un nigeriano, ospite della Caritas di Verona, per vendicarsi ha cominciato a lanciare sassi contro le auto. Come ricostruisce il sito lamartesana.it, i carabinieri di Pandino sono stati chiamati da alcuni automobilisti allarmati dal fatto che un giovane stesse mettendo in atto una sassaiola contro le auto dal ponte Adda sulla strada statale Paullese. Arrivati sul posto, i militari hanno notato e rincorso un nigeriano che nel frattempo aveva cercato la fuga tra i campi.

Il nigeriano minaccia i carabinieri con un chiodo

Raggiunto, è stato arrestato ma non senza fatica: il migrante infatti ha cercato di difendersi usando un vecchio e lungo chiodo arrugginito. Portato in ospedale a Crema, il migrante è poi stato sedato ed è rimasto sotto osservazione. L’uomo è stato identificato tramite fotosegnalamento, perché non aveva con sé i documenti è un profugo nigeriano 23enne ospitato in una struttura della Caritas. Interrogato si è giustificati asserendo di aver agito così perché si era perso e nessuno si fermava per dargli un passaggio. L’uomo è stato arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Nella colluttazione sono rimasti leggermente feriti due carabinieri.