Milano, trans si traveste e accoltella l’ex fidanzato per gelosia

Una relazione amorosa tra due peruviani finisce nel sangue. La vicenda è accaduta a Milano e i fermati sono un transessuale di 30 e un giovane di 22 entrambi senza documenti. I due, come ricostruisce il Corriere, avevano una relazione sentimentale terminata due settimane fa per volere del 22enne.

Trans litiga con l’ex: entrambi finiscono in ospedale

Il 30enne, che si fa chiamare Serafina, nel tentativo di rientrare in contatto con il suo compagno ha risposto a un annuncio pubblicato dal suo ex su un social fingendo di essere un cliente interessato ad avere un rapporto sessuale con lui. Il 22enne è caduto nella trappola e lo ha invitato nel suo appartamento. Nonostante la conoscenza, grazie al trucco e a una parrucca diversa da quella usata normalmente, il 22enne non ha riconosciuto il suo ex. I due hanno così avuto un rapporto sessuale. Secondo la ricostruzione del Corriere, però la finzione non è durata a lungo, il 22enne ha infatti scoperto che si trattava dell’ex ed è scoppiata una furibonda lite. Serafina a quel punto ha preso un coltello e ha ferito l’ex, soprannominato Palomo, con una coltellata al rene. Anche se ferito in maniera grave quest’ultimo ha accoltellato il 30enne. A chiamare i soccorsi e i carabinieri sono stati i condomini allertati dalle urla che provenivano dall’appartamento. La polizia ha trovato Serafina seduta sulle scale con un coltello accanto. Sono stati entrambi accompagnati in ospedale. Il 22enne è ricoverato in prognosi riservata. Mentre Serafina è andata in codice verde al Fatebenefratelli.