Meloni: «Se avessero aggredito uno di sinistra sarebbero venuti i caschi blu»

A Livorno «hanno tentato di aggredirci con sputi, lanci di bottiglie, insulti. Le contestazioni sono altra cosa. Invece a leggere certi trafiletti sui giornali non si capisce. È stata una aggressione, ma non si può dire perché l’aggredito è di destra. Se ci fosse stato uno di sinistra oggi avremmo avuto i caschi blu dell’Onu». Giorgia Meloni, a Radio24, parla dell’aggressione subita a Livorno da parte di esponenti dei centri sociali. E poi parlando delle polemiche sul ritorno del fascismo in Italia denuncia: «In questa campagna elettorale c’è un gioco preoccupante».

Meloni: «La sinistra tira fuori il jolly del fascismo»

«Certe cose, come i cori contro le foibe, ci sono sempre stati, a destra come a sinistra, le vedo da anni – spiega la leader di FdI – Sono fenomeni che uno, certo, deve contenere ma in questa fase è stata fatta una campagna scientificamente voluta da alcuni ambienti di sinistra che dicono “c’è il ritorno della marea nera”». Per la Meloni, «è una roba montata perché la sinistra in campagna elettorale di cosa può andare a parlare? Che hanno aiutato i poveri invece delle banche, gli italiani invece che i migranti? Quindi devono creare il mostro, tirano fuori il jolly del fascismo, sono ridicoli».