Meloni: «Noi mai in piazza con Anpi e centri sociali»

«Guido sa bene che noi con Anpi, centri sociali e mestatori di odio vari, nostalgici della guerra civile, non scenderemo in piazza mai. Non so perché abbia detto una cosa del genere che genera molti equivoci, ma conoscendolo credo che Crosetto abbia voluto provocare l’interlocutore per accendere i riflettori sul fatto che quelli che manifestano per la “democrazia” poi sono i primi violenti e intolleranti». È quanto ha dichiarato interpellata dal Secolo d’Italia il presidente di fratelli d’Italia Giorgia Meloni dopo il confronto nel corso della trasmissione Matrix tra l’esponente Piemontese di fratelli d’Italia, Guido crosetto e l‘esponente di Leu, Roberto Speranza, sulle manifestazioni antifasciste in programma oggi a Roma.

Lo stesso Guido Crosetto, nel corso del pomeriggio aveva spiegato in un post su Facebook che  «a Matrix, in un collegamento esterno nel quale coglievo a pezzi le parole, ho commentato l’invito di Speranza a difendere la Costituzione a fianco a lui, rispondendo: “fa conto che ci sia.! Mi era sembrato un modo veloce per dire che la destra non ha mai evitato di difendere la Costituzione, togliendo ogni possibilità di polemica. Oggi ho scoperto che secondo alcuni mi sarei schierato con l’Anpi che ha organizzato una manifestazione, a scoop chiaramente elettorale, contro il cdx. Non è così e se è sembrato così mi sono espresso male. Anche perché sull’Anpi ho avuto modo di dire ciò che penso quando ha attaccato in modo pretestuoso e strumentale, Giorgia Meloni e con lei tutta la comunità di FDi di cui faccio parte dall’inizio. Essere attaccato qui, pretestuosamente, da persone che fanno finta di dimenticare che io la scelta di schierarmi con la destra l’ho fatta in tempi nei quali era più difficile e l’ho fatta rinunciando al posto parlamentare sicuro, mi da enormemente fastidio. Se io mi sono espresso male, mi scuso e ribadisco ciò che forse non si è capito: volevo solo dire che la destra non accetta lezioni da nessuno sulla difesa della Costituzione. A chi invece ha volutamente cercato di capire male, dico: per cortesia, basta con sterili polemiche da zecche».