Maxi blitz anti-droga dei carabinieri a Roma: fermati 25 pusher da Termini all’Eur

Beccati in flagranza di reato e arrestati immediatamente: sono 25 pusher sorpresi all’opera, nell’esercizio delle loro funzioni criminali, impiegati in diversi quadranti della capitale. Una spartizione del territorio che risponde a un’organizzazione criminale il cui sistema è stato smantellato dal maxi blitz dei carabinieri che si è svolto in meno di 72 ore dalla Stazione Termini al quartiere Eur della capitale.

Maxi Blitz dei carabinieri a Roma: fermati 25 pusher

E allora, i Carabinieri del Comando Provinciale di Roma hanno eseguito un’imponente attività mirata al contrasto dello spaccio di droga al dettaglio, arrestando, in meno di 72 ore, 25 pusher in flagranza di reato. Nella loro disponibilità, i Carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato oltre 650 dosi tra cocaina, eroina, hashish, marijuana e yaba, e 5.000 euro, provento delle attività illecite. Gli arrestati, 14 cittadini romani, una di Brescia e 10 stranieri, di età compresa tra i 18 e 46 anni, tutti con precedenti, sono stati fermati mentre cedevano le dosi a giovani e tossicodipendenti, identificati e segnalati all’Ufficio Territoriale del Governo di Roma, quali assuntori. Le operazioni sono state eseguite a Termini, Trastevere, Eur, via Palmiro Togliatti, piazza Vittorio Emanuele, Ostiense, piazza Bologna e Trullo. In particolare, ieri notte (giovedì 8 febbraio ndr), i Carabinieri hanno notato i movimenti sospetti di tre giovani a bordo di un’auto in sosta in via Giovanni Porzio, zona Trullo, e sono intervenuti.

14 romani, uno di Brescia e 10 stranieri: tutti colti in flagrante

Raggiunto il veicolo, i militari hanno sorpreso i tre a confezionare le dosi sui sedili posteriori. In loro possesso sono state trovate quantitativi di marijuana e hashish e oltre 2.000 euro in banconote di vario taglio. I fermati sono stati sottoposti agli arresti domiciliari. Portati in caserma, invece, gli altri arrestati che sono stati trattenuti nelle camere di sicurezza in attesa del rito direttissimo. Sono tutti accusati di spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti. Un colpo, quello inferto dal maxi blitz dei carabinieri, che ha assestato una dura battuta d’arresto ai movimenti e ai traffici di droga alacremente in piedi e in corso nella capitale.