M5S, Fioramonti ministro dell’economia? In tv fu umiliato così (video)

“Una eccellenza italiana di grande competenza come il professore di Economia politica all’Università sudafricana di Pretoria, Lorenzo Fioramonti, sarà il nostro ministro dello sviluppo economico”, ha annunciato Luigi Di Maio al Corriere della Sera. Un nome che è una garanzia, ma solo per i grillini, visto che Fioramonti è andato via dall’Italia molti anni fa come cervello in fuga, dopo aver denunciato la difficoltà di vincere regolarmente i concorsi universitari nel nostro Paese. Esperto di decrescita felice, pallino di Grillo, Fioramonti ha pubblicato un libro dal titolo emblematico, Presi per il Pil. Tutta la verità sul più potente numero del mondo per spiegare perché il Prodotto interno lordo non riesca a calcolare la vera ricchezza di un Paese ma piuttosto venga utilizzato come “strumento di dominio” dai potentati finanziari mondiali. Tanto è bastato per renderlo simpatico ai grillini, complottisti e dietrologi professionisti. La sua prima uscita pubblica, da potenziale ministro, fu però un disastro. In tv, a Otto e mezzo, dalla Gruber, l’economista inanellò una serie di imprecisioni, banalità e balbettamenti incalzato dalla sua collega Veronica De Romanis, fino a quando la Gruber non alzò bandiera bianca per conto dell’aspirante grillino. Guardare per credere…

video