Lite finita nel sangue a Milano: giovane indagato per tentato omicidio

martedì 20 febbraio 9:42 - di Paolo Sturaro

L’aggressione, i fendenti, un tentato omicidio. Due giovani, uno contro l’altro. In tarda serata. La situazione è precipitata subito: uno di loro si è accasciato nei pressi della fermata dell’autobus. Alcune persone hanno cercato di tenerlo sveglio prima che perdesse i sensi, fino all’arrivo dei soccorsi. Una scena terribile, sfregio al volto, taglio dall’orecchio alla bocca. Adesso si sta facendo luce sull’accoltellamento a Milano. Sono entrambi indagati i due giovani protagonisti di uno scontro che è finito nel sangue.

Tentato omicidio, le fasi della violenza

Il più grave è un 37enne, colpito da un coltellata all’addome in via Bolivar e trasportato in condizioni gravi (codice rosso) all’ospedale Niguarda. L’altro ferito è un 23enne, raggiunto da una coltellata al volto. La chiamata al 112 è arrivata da piazza Napoli poco dopo le 21, alcuni minuti dopo è arrivata la seconda richiesta da piazza Bolivar, dove è stato trovato il 37enne in fin di vita. La lite, secondo la polizia che indaga sul caso, è riconducibili a “motivi sentimentali”, legati a una donna. Il giovane che resta in osservazione all’ospedale Fatebenefratelli è stato indagato per tentato omicidio; il ferito più grave – è stato operato ed è in condizioni critiche in rianimazione – è indagato per lesioni gravissime e aggravate.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • ale.giam5526@gmail.com 20 febbraio 2018

    Italiani ?

  • Massimiliano Di Felice 20 febbraio 2018

    I 37enni sono “giovani”? Che dire… grazie del complimento 🙂