Libia nel caos, terrorista suicida si fa saltare davanti caserma: tre morti

È di tre soldati morti e un numero imprecisato di feriti il bilancio di un attentato suicida nella zona della città di Ueddan, nel distretto di Jufra, in Libia. È quanto si legge sul portale di notizie libico Al Wasat, che cita il direttore distrettuale di Jufra, Abdel Latif Jalalah. Jalalah ha precisato che l’attacco ha colpito la Porta di Kinshilo, dove è stanziata la 127a divisione fanteria dell’esercito libico, a circa 24 chilometri a ovest di Ueddan, aggiungendo che i corpi dei militari rimasti uccisi sono stati trasportati all’ospedale Al-Afiyah nella località di Houn e di non conoscere ancora il numero dei feriti. Intanto, fonti mediche a Ueddan hanno fatto sapere che i feriti dell’attacco nella zona della città di Ueddan, nel Fezzan, sono quattro, che assieme alle tre vittime erano soldati dell’esercito di Khalifa Haftar di guardia alla Porta di Kinshilo. La dinamica dell’attacco è ancora poco chiara. Dopo le notizie secondo cui si è trattato dell’azione di un attentatore suicida, un testimone oculare citato dal portale libico Al Wasat ha riferito di un fuoristrada che si sarebbe avvicinato a tutta velocità al check-point, per poi allontanarsi nella direzione opposta subito dopo l’esplosione. Secondo Al Wasat, quindi, il check-point potrebbe essere stato attaccato con un razzo lanciato dalla vettura.