Le tre figlie di Giacobbo aggredite a colpi di bottiglia da un marocchino

Paura per le tre figlie di Roberto Giacobbo, conduttore della trasmissione Rai Voyager. Secondo quanto riferito dal Corriere, le ragazze sono state aggredite e rapinate a Roma, mentre stavano passeggiando nelle vicinanze di Trastevere. Un uomo di origine maghrebina le ha minacciate con una bottiglia, chiedendo loro soldi e telefoni cellulari. Quando una delle vittime si è messa a urlare per chiedere aiuto, il maroccchino ha cercato di colpirla alla testa. Abdel Jabar El Karafli, 29enne già noto alle forze dell’ordine, già sottoposto all’obbligo di firma, è fuggito ma poco dopo è stato rintracciato da una pattuglia del commissariato che lo ha bloccato.

Arrestato un marocchino, le indagini

L’arresto è stato convalidato dal gip e il giovane è rinchiuso a Regina Coeli in attesa del processo. Il sospetto di chi indaga però è che il marocchino sia responsabile anche di altre rapine messe a segno fra Trastevere e Borgo Pio ai danni di donne indifese, tra cui due turiste americane. Le figlie del giornalista sono state soccorse dalla polizia e dall’Ares 118. La giovane ferita è stata accompagnata al vicino ospedale Santo Spirito e dimessa con qualche giorno di prognosi. Gli investigatori stanno analizzando le denunce presentate negli ultimi giorni in centro per verificare se ci siano stati anche altri episodi dello stesso genere.