Le canne, Francesco Monte e l’Isola: la Marcuzzi prenda lezioni dalla De Filippi

Sembra quasi che lo colpevole di tutto lo scandalo che ha travolto l’Isola dei famosi sia Eva Henger. È lei che ha denunciato la presenza di marijuana, è lei che ha accusato Francesco Monte di aver fumato canne. Il resto, tutto in secondo piano. Nella puntata cruciale, quando il “droga gate” doveva essere chiarito, Alessia Marcuzzi ha liquidato tutto in venti minuti. Un po’ come aveva fatto la settimana prima, nel momento in cui la Henger aveva spiattellato tutto. Imbarazzo in studio, quasi noncuranza. Un atteggiamento che aveva provocato l’ira del web, «hanno fatto apparire come normale l’uso di canne». Poi il comunicato di Mediaset che ha messo i paletti.

Dopo giorni di tam tam, Alessia Marcuzzi ha aperto la puntata salutando il pubblico e gli opinionisti. Subito dopo ha mandato il video in cui Francesco Monte ha annunciato il suo ritiro dal programma: «La mia decisione è di tornare in Italia per tutelare i miei diritti e la mia persona». In sostanza, non è stato espulso (per mancanza di prove video). Il “droga gate” è stato archiviato così, non una parola di più. “Sotto processo” è finita invece Eva Henger, «perché non hai denunciato subito?», «l’hai fatto perché arrabbiata per le nomination?», un po’ come accaduto anche nel salotto di Barbara D’Urso. Lo stesso copione.

La Marcuzzi non è sembrata all’altezza della situazione. Dovrebbe imparare da Maria De Filippi che per una situazione analoga ad Amici 17 non ha esitato ad espellere i concorrenti e a punire tutti gli allievi della scuola, mandandoli a pulire Roma.