L’Asi torna in campo con la “Carnival Cup”: iscritte 250 squadre

Febbraio è arrivato e con lui il Carnevale. Dopo il successo dello scorso anno, Asi torna in campo con la Carnival Cup, giunta alla seconda edizione. I numeri fin qui sembrano superare quelli del 2017, come ci conferma Antonio Basile, responsabile del torneo Marzio Tricoli e organizzatore di questo evento sportivo, assieme allo storico Michele Biddeci. “Abbiamo superato già i numeri dello scorso anno: da 214 squadre, quest’anno ne abbiamo iscritte 250. L’obiettivo è quello di creare un grande torneo d’elite regionale. Fra i tanti tornei che organizziamo, la Carnival Cup è la nostra punta di diamante. Ci siamo messi al lavoro da settembre affinché ogni dettaglio venga curato al meglio”. Una novità è lo sbarco della Carnival Cup fuori Palermo: “L’idea di quest’anno era quella di far diventare la Carnival Cup un grande torneo d’elite regionale e per farlo ci siamo allargati a Trapani e ad Agrigento. Un’iniziativa che vorremmo promuovere non solo per questa edizione, ma anche nei prossimi anni. Ma non nascondiamo l’idea di allargarci ancora di più”. Antonio Basile è aiutato da Michele Biddeci, uno dei promotori storici della Carnival Cup: “Io e Michele siamo molto amici. Ci siamo conosciuti in una manifestazione organizzata alle Siepi e da lì in poi abbiamo deciso di lavorare insieme e il nostro lavoro sta dando buoni frutti. Nello staff del Carnival ci sono anche altri ragazzi come Marco Liotti, Manfredi Esposito, Massimiliano Radicini che si occupano della logistica e che hanno sposato a pieno questo nostro progetto.” La Carnival Cup si appoggia ovviamente al settore arbitrale Asi: “Per un torneo di grande qualità ci affidiamo a un settore arbitrale di qualità come quello di ASI. Anche per gli arbitri sarà un occasione di farsi conoscere non solo sul territorio palermitano, ma anche in provincia”. E proprio su questo è intervenuto ai nostri microfoni Rosario Callipo, il responsabile del settore arbitrale Asi: “Il nostro settore arbitrale è fiero di far parte di questa grande manifestazione. Come dico sempre, noi arbitri siamo prima degli educatori e poi arbitri. Sarà un evento che molti bambini ricorderanno per sempre, fra sport, divertimento e spettacolo sia dentro che fuori dal campo”. Vediamo cosa ci riserverà la Carnival Cup, iniziata nello scorso week end del 27-28 gennaio.