La scoperta di Minniti: «Il fascismo in Italia è morto per sempre» (video)

sabato 10 febbraio 14:37 - di Elsa Corsini

Nessun pericoloso vento fascista. Il ministro Marco Minniti si sottrae alla vulgata della sinistra che da settimane soffia sul fuoco di un presunto ritorno del Ventennio e mette in guardia dal populismi di quei “brutti e cattivi” del centrodestra. «Il fascismo in Italia è morto per sempre», dice a chiare lettere il ministro dell’Interno rispondendo indirettamente al pressing di Gentiloni sull’allarme sicurezza. Parole che tradiscono anche un certo fastidio per il corteo antifascista per le vie di Macerata, che aveca caldamente sconsigliato.

Minniti: il fascismo è morto…

Poi, per strizzare l’occhio alla platea, aggiunge: «E non ha lasciato un bel ricordo al popolo italiano. C’è un limite che non consentiremo a nessuno si superare». L’effetto applauso è assicurato ma quel che è detto è detto. Il fantasma di Mussolini non abita qui. Le vestali della democrazia e dell’antifascismo possono dormire sonni tranquilli e smettere di abbaiare alla luna. Il giochetto pre-elettorale è fin troppo scoperto e gli italiani hanno fiutato la trappola.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Mauro 12 febbraio 2018

    Hai ragione ministro Minniti il fascismo è morto (Nessuno vuole la dittatura, tutti vogliamo la democrazia come libertà di pensiero e parola ma la storia no. Ed è la storia che deve essere ricordata, perchè se il fascismo ha fatto molte cose negative è anche vero che ha fatto molte cose positive che voi, con la libertà propria della democrazia non avete ancora fatto ma anzi continuate a proteggere orde di violenti sinistroidi spacca città (Vi ricordo Genova G7 etc. etc.) e mandate le forze dell’ordine a difesa della legalità ed in realtà a prenderle. Non siete capaci di dare il lavoro ai ns. figli che emigrano all’estero ed importate orde di migranti clandestini per lavorare nelle campagne e fabbriche a salari da fame per la felicità degli imprenditori a voi amici. Non siete capaci a dare una pensione che permetta di vivere a migliaia di pensionati e poveri e buttate 35 euro per ciascun immigrato clandestino che nulla fa dalla mattina alla sera oltre a regalare pensioni d’oro a dirigenti statali e politici incapaci e magari ladri. Forse, per molti aspetti il fascismo siete voi

  • vier 11 febbraio 2018

    La piantassero di sparare c******: il fascismo lo stanno tenendo vivo, ché se no muoiono loro.

  • vincenzo clemente 11 febbraio 2018

    Mi scuso con Ben Frank per aver citato il proverbio già citato da lui senza richiamare la sua citazione precedente alla mia.

  • vincenzo clemente 11 febbraio 2018

    Pur condividendo le parole e, credo, il pensiero di Minniti vorrei ricordare a tutti il famoso detto: la madre dei cretini (in questo caso dei fanatici criminali) è sempre in cintà. Questo vale sia per gli estremisti di destra che inneggiano a Mussolini sia per quelli di sinistra che a Macerarta hanno inneggiato alle foibe. La rinascita di un contrasto ormai sepolto dalla storia in un Paese che tante dure prove deve affrontare – in un mondo reso difficile dall’enormità di problemi che lo attanagliano (permanenza di alti tassi demografici nei paesi economicamente arretrati e tendenza quindi all’emigrazione di massa, problemi ecologici creati dall’immissione in atmosfera di CO2 e di gas inquinanti in seguito all’uso di combustibili fossili per il momento non sostituibile) ed enormemente concorrenziale dall’ inevitabile globalizzazione economica- è l’ultima cosa di cui abbiamo bisogno se non vogliamo precipitare nel sottosviluppo e nella decadenza economica e culturale.

  • Aurora 11 febbraio 2018

    un approccio valido alla cosiddetta democrazia… che in questi giorni labili nn ha una forte connotazione. condivido cio che il ministro ha detto. si puo parlare di superficialita’popolare che misto all odio ed alla invidia generano un coctail di pseudo fascismo. varrebbe la pena pero’ spiegare bene agli italiani da differenza tra fascismo e dittatura.

  • Ben Frank 11 febbraio 2018

    Il fascismo in Italia è morto per sempre, dice “pugnetta di ferro” Minniti… Avrà pure ragione, il fatto è che, purtroppo, la famosa madre degli imbecilli è viva e vegeta e continua a godere di ottima salute, oltre a essere perennemente pregna e sfornare pidioti come lui.

  • Cesare Zaccaria 11 febbraio 2018

    Più passa il tempo e più si parla di fascismo. Il confronto con il disastro odierno è inevitabile.