La scoperta di Minniti: «Il fascismo in Italia è morto per sempre» (video)

Nessun pericoloso vento fascista. Il ministro Marco Minniti si sottrae alla vulgata della sinistra che da settimane soffia sul fuoco di un presunto ritorno del Ventennio e mette in guardia dal populismi di quei “brutti e cattivi” del centrodestra. «Il fascismo in Italia è morto per sempre», dice a chiare lettere il ministro dell’Interno rispondendo indirettamente al pressing di Gentiloni sull’allarme sicurezza. Parole che tradiscono anche un certo fastidio per il corteo antifascista per le vie di Macerata, che aveca caldamente sconsigliato.

Minniti: il fascismo è morto…

Poi, per strizzare l’occhio alla platea, aggiunge: «E non ha lasciato un bel ricordo al popolo italiano. C’è un limite che non consentiremo a nessuno si superare». L’effetto applauso è assicurato ma quel che è detto è detto. Il fantasma di Mussolini non abita qui. Le vestali della democrazia e dell’antifascismo possono dormire sonni tranquilli e smettere di abbaiare alla luna. Il giochetto pre-elettorale è fin troppo scoperto e gli italiani hanno fiutato la trappola.