La rabbia della polizia: «Sul web ci massacrano, ma si pensa solo alla Boldrini»

venerdì 9 febbraio 13:28 - di Adriana De Conto

Italia a rovescio e senza senso della misura. O meglio, con due pesi e due misure. «Si debilita l’apparato della sicurezza, si smantella la Polizia Postale, ma quando si tratta di rintracciare un 58enne, reo di aver pubblicato su Facebook un fotomontaggio di Laura Boldrini, seguito da un commento ingiurioso e minaccioso, le alte cariche dello Stato sfoggiano delle vere e proprie “task force” ad personam che sfociano addirittura in perquisizioni domiciliari lampo». E’ il commento di Gianni Tonelli, Segretario Generale del Sindacato Autonomo della Polizia (Sap), dopo la notizia diffusa dai media circa l’identificazione e perquisizione domiciliare di un uomo di 58 anni che avrebbe insultato e minacciato il presidente della Camera Laura Boldrini, in seguito ai fatti di Macerata.

Tutto sacrosanto, per carità: «E’ giusto reprimere atteggiamenti violenti o ingiuriosi, ma non solo quando si tratta di alte cariche – rileva il Sap-  Queste corsie preferenziali allontanano i cittadini dallo Stato. Si tratta tra l’altro, di un uomo di 58 anni che vive in campagna con la famiglia e che oggi sarà addirittura oggetto di una conferenza stampa come se fosse il peggior criminale. Questo non giustifica il suo gesto, ma mette in risalto un doppiopesismo all’italiana che oramai lascia interdetti, anche perché quando un uomo in divisa viene offeso sui social o viene vilipesa l’istituzione, tutto finisce nel dimenticatoio. E’ una vergogna. Noi siamo servitori dello Stato e non servi delle volontà di palazzo. È assurdo in questo Stato far passare il concetto che il poliziotto può essere messo alla gogna, che un 58enne possa essere denunciato e perquisito per una vignetta come se fosse un terrorista, mentre è politicamente scorretto criticare un immigrato assassino».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • maurocollavini@libero.it 12 febbraio 2018

    Non ho capito, ma cosa volete siete voi che difendete i parlamentari che vi usano a loro scopo e fine. Non ci foste voi a difendere i parlamentari, la popolazione si sarebbe già tolta di torno gli attuali onorevoli. Siete voi ,i carabinieri e l’esercito il vero potere. Finitela di essere servi e ribellatevi.

  • redstar@google.com 11 febbraio 2018

    I support laws enforcement (police). I also believe that the military can help out the police…military vehicles can be modefied to carry water and water canons like the USA….it’s harmless to people but it does a good job dispersing protesters, especially violent ones like you have in Italy…and yes the Italian communists are behind these demonstrations, and Boldrini is also guilty of encouraging this unruly behavior..she is the most troublesome politician I have ever seen..

  • pietrodecol@libero.it 10 febbraio 2018

    LA TANTO DECANTATA LIBERTA’ VIENE DIMOSTRATA CON:
    Il commento deve essere approvato!!!!!!

    • red@dekoo.it 10 febbraio 2018

      Sig. Pietro non si tratta di libertà ma di civiltà e preservare la sensibilità di una comunità.

  • pietrodecol@libero.it 10 febbraio 2018

    COMMENTARE SERVE POCO
    ORAMAI SIAMO ALLA VERGOGNA TOTALE

  • mariod6@excite.com 10 febbraio 2018

    L’arroganza di questa donna è senza limiti e tutto l’apparato del potere politico abusivo la protegge come una reliquia. Nessuno può nominarla pena il reato di lesa maestà. Prima o poi verrà cacciata a pedate dalla sedia occupata senza merito e contro gli italiani. A quel punto sarà più facile farle sapere cose ne pensa la gente dei suoi vaneggiamenti di potere. Ha decisamente tolto alla Bindi il titolo di più bella che intelligente.

    • renata.bortolozzi@tin.it 10 febbraio 2018

      Fosse solo l’ “apparato del potere politico abusivo” ! non vi capita mai di seguire su “La7” le due supergiornaliste che parlano di lei come se fosse la Madonna. Una delle due poi ha lanciato la campagna ODIO L’ODIO , ma l’ odio che lei porta all’ attenzione è sempre e solo quello di una parte, l’ odio degli altri non ho mai avuto l’ onore di vederlo (non seguo tutte le sue trasmissioni, ma se non l’ ho mai sentita pontificare verso l’ odio di segno opposto, vuol dire che ho una pessima mira)

  • cardi.f@web.de 10 febbraio 2018

    Vi sta bene, askari badogliani! Se cittadini protestano contro la presenza di sedicenti profughi, o movimenti di destra manifestano usate i manganelli, mentre dai teppisti dei centri asociali e dai clandestini vi lasciate prendere a sputi, sberle e calcinkulo per ordine superiore. Vi lamentate della Sboldrina, ma le fate da scorta senza protestare: vi sta bene, pesci in faccia e pedate nel c**o vi meritate, è colpa vostra, ribellatevi e unitevi al popolo, invece di fare da stuoino ai politici komunisti!

  • enzoclerico@libero.it 10 febbraio 2018

    Complimenti alla Polizia e a tutte le Forze dell’ordine. Servono lo stato e i cittadini, per la stragrande maggioranza degli italiani sono i nostri angeli custodi. Gli elettori ne daranno conferma il 4 marzo, e il paese sarà purificato dal tanfo del liquame sinistroso che ci ammorba.

  • maurizio_turoli@yahoo.it 10 febbraio 2018

    Perchè stupirsi?
    La sinistra e anche qualche alleato di FDI vogliono lo smantellamento dell’Italia.
    Il potere cino – islamico deve pur avere il sopravvento.
    Per ora impera il teorema de “Il marchese Del Grillo” (“Io so io…e voi …)

  • enzo_altieri@libero.it 10 febbraio 2018

    questa specie di donna si crede di essere il padreterno senza la benedizione di DIO e, pensa di potersi permettere di tutto senza essere giudicata x le sue abbondanti stronzate il 4 marzo è vicino e, noi gente civile sappiamo cosa fare di queste bestie.