La Fedeli insegna: una sindaca del Pd dice di avere una laurea (che non ha)

lunedì 26 febbraio 13:14 - DI Augusta Cesari

Valeria Fedeli è sicuramente più famosa, Giamila Carli è forse sconosciuta ai più. Ma hanno molto in comune, il Pd e una laurea mai conseguita nel curriculum. È il  sindaco di Santa Luce, comune di 1.700 anime in provincia di Pisa. Giamila Carli, iscritta al Pd, ha sempre arricchito il suo curriculum con una laurea in Giurisprudenza, mai conseguita. Il Pd inciampa di nuovo su questa piccola grande bugia, smascherata dal Tirreno. Ad ogni nuovo incarico pubblico, Giamila Carli ha arricchito il suo curriculum vitae di un titolo accademico mai conseguito. “Laurea in Giurisprudenza”, si legge. Senza alcuna indicazione dell’anno. Quel falso titolo di studio lo si trova nella sezione dedicata alla trasparenza del Comune di Santa Luce come in quella della Provincia di Pisa, dove siede nell’assemblea dei sindaci.

«Non mi dimetto»

Ha una laurea in Giurisprudenza? «Sì», aveva risposto la sindaca al Tirreno poco tempo fa. Però la segreteria dell’Università di Pisa ha negato ufficialmente l’esistenza di una laurea a suo nome. La Carli, messa allora alle strette, si difende ora così: «Sì è vero non sono laureata, ma è una storia lunga e complessa. Non sono riuscita a dire ai miei genitori che non ce la facevo più ad andare avanti».  Poi tenta di minimizzare: «Ho una lettera aperta, tanto sapevo che questa storia sarebbe uscita. Storia che non cambia niente della mia vita politica. Io sono quella che sono». Certamente, ma si tratta comunque di un falso in atto pubblico, il che è grave.  Scelta incauta. E mai un ripensamento. La sua difesa: «Non ho mai utilizzato quel titolo per scopi personali e non l’ho mai ostentato – assicura il sindaco Pd, che dice di essere stata per lungo tempo “prigioniera di questa cosa”». Messa alla berlina dalla notizia ormai diffusa, la Carli non intende dimettersi, per carità: «Intendo restare al mio posto di sindaco eletto – ha detto – perché quell’errore non cancella la mia lunga storia politica fatta di impegno, credibilità, capacità amministrativa ed organizzativa, lealtà e servizio». Credibilità e lealtà sono termini piuttosto incauti.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • zg-1970@libero.it 26 febbraio 2018

    Andiamo a vedere Elena Bianchi dei 5stelle di Udine

  • giovannadecanio@yahoo.it 26 febbraio 2018

    La “diversamente laureata” ministra Fedeli ha fatto scuola…