La denuncia di Iva Zanicchi: «Al festival di Sanremo cantano solo ospiti di sinistra»

«Quando torno a Sanremo? Voglio andare il prossimo anno, quando ci saranno i 50 anni di “Zingara”». Così Iva Zanicchi, ospite di Un Giorno da Pecora, il programma di Rai Radio1 condotto da Giorgio Lauro e Geppi Cucciari, scherza sul festival con una punta di malcelata polemica. Quando le chiedono se vorrebbe andare al Festival di Sanremo come ospite o come concorrente, lei risponde senza peli sulla lingua: «No, ma che ospite, non ho questa presunzione. Per esser ospiti a Sanremo bisogna esser un po’ di sinistra, io non lo sono e non sarò mai ospite. Vado come concorrente».

Vuole ricantare “Zingara”? «No, ho una canzone già pronta, bellissima. Se ci va la Vanoni…». È vero che sarà nella giuria di Sanremo Young? «Si, e ci vado volentieri, io sono nata a Sanremo, li ho avuto dei grandi successi e sono riconoscente a questa manifestazione»’. Gli altri giurati le piacciono? «Non li conosco, chi sono?». Morgan, Mara Maionchi e Gigi D’Alessio. «La Maionchi mi diverte, Gigi D’Alessio è popolarissimo e poi Morgan: sicuramente ci litigherò». Non le piace? «No, scherzo, mi piace, è un creativo, un poeta, mi piace molto»’.

Nel 1969 la Zanicchi aveva vinto il festival con “Zingara”, ecco il video.