“Jailhouse rock” al carcere Pagliarelli: come Johnny Cash a Folsom prison

martedì 6 febbraio 13:59 - di Redazione

Concerto rock oggi al carcere Pagliarelli di Palermo. La band formata dai tre fratelli Alessandro (chitarra e voce), Bruno (basso e voce) e Mirko Cirrone (chitarra e voce) e da Daniel Bellina (batteria), si esibirà al Teatro della casa circondariale a partire dalle 10. Il concerto è rivolto ai circa 400 detenuti (donne e uomini) che assisteranno a una vera e propria esperienza musicale rock che li porterà a rivivere i classici che hanno segnato la storia musicale inglese e americana dei nostri tempi. Proprio a quella gloriosa tradizione musicale, i fratelli Cirrone vogliono riallacciarsi portando la loro musica all’interno del carcere. Nel 1968 Johnny Cash, celebre cantante folk americano, fu il primo a cui venne l’idea di esibirsi in un concerto gratuito dentro una prigione americana andando contro la sua stessa casa discografica che, in principio si oppose all’idea, poi pubblicò le registrazioni e At Folsom Prison finì per vendere 3 milioni di copie solo negli Stati Uniti. La musica con il suo grande potere attrattivo e aggregante è il legame che unirà le due diverse realtà: i musicisti ed i detenuti. “Il cerchio si unisce – spiega una nota del Comune di Palermo -. La città è con i detenuti. E la musica, intesa come forma artistica universale, è uno dei tanti veicoli attraverso i quali poter offrire solidarietà, svago e cultura alle minoranze più disagiate”. I fratelli Alessandro, Bruno e Mirko Cirrone sono reduci da ben tre tour in Inghilterra, circa 30 concerti nelle principali città inglesi dove si sono esibiti nell’ambito anche di festival internazionali.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *