Giornalista slovacco e la sua compagna uccisi brutalmente in casa

martedì 27 febbraio 14:36 - DI Redazione

Il giornalista slovacco Jan Kuciak e la compagna Martina Kusnirova sono stati trovati uccisi ieri nella loro abitazione di Velka Maca, a 65 chilometri a est della capitale Bratislava. Kuciak, 27 anni, era noto per le sue inchieste e, come ha riferito la polizia, è probabile che l’assassinio sia legato al suo lavoro giornalistico. In passato, Kuciak aveva indagato sui presunti legami d’affari tra il ministro dell’Interno Robert Kalinak e un immobiliarista, ma l’inchiesta della polizia venne archiviata. L’uccisione del giornalista e della sua compagna ha spinto il premier slovacco Robert Fico a convocare una riunione d’emergenza con i responsabili della sicurezza, tra i quali so stesso Kalinak. “Se sarà dimostrato che la morte del giornalista è legata al suo lavoro investigativo, si tratterebbe di un attacco senza precedenti alla libertà di parola e alla democrazia in Slovacchia”, ha commentato Fico. Kuciak aveva lavorato per tre anni per Aktuality.sk, testata online del gruppo Springer. “Siamo scioccati dalla notizia del crudele assassinio di Kuciak e della sua compagna”, ha affermato il gruppo editoriale. Gašpar ha annunciato che domenica 22:30 è stato effettuato un controllo di polizia dal distretto di Sládkovičovo. Lo hanno fatto su richiesta della madre della ragazza uccisa che non riusciva contattare sua figlia. L’ultimo contatto con i due ragazzi è stato giovedì. “La morte è avvenuta da giovedì a domenica”, ha detto un funzionario della polizia. “C’è stata una sola ferita a ciascuna delle persone: la donna alla testa, l’uomo nel petto. L’autopsia lo scoprirà in modo più dettagliato “, ha detto ancora.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *