Funicolare chiusa “per malattia”. E c’è chi lega l’epidemia alla gara del Napoli

A Napoli la Funicolare di Mergellina è “chiusa per malattia”. Sembra una fake news da sito web satirico, ma è quanto riporta l’Anm, l’azienda di trasporti locale, che rende noto che i lavoratori in servizio oggi erano in numero drammaticamente insufficiente. Hanno marcato visita, infatti, 21 unità tra autisti e personale di stazione. Ventuno persone che nel fine settimana evidentemente hanno preso freddo o hanno avuto improvvisi problemi di salute, così da essere state costrette a rimanere a casa. L’Anm ha proceduto quindi organizzando il servizio sulla base delle risorse umane disponibili. Da qui la decisione di chiudere per tutta la giornata di lunedì la linea Mergellina che avrebbe dovuto rimanere aperta fino alle 22.

Funicolare fuori servizio: a casa 21 lavoratori

Per lo stesso motivo, il gran numero di dipendenti in malattia, alla Funicolare centrale restano chiuse le stazioni intermedie mentre si effettuano solo le corse dirette. Secondo quanto apprende Il Mattino «da fonti Anm, l’Azienda napoletana mobilità che gestisce il servizio, non c’è personale in turno nè reperibile».

Servizio a singhiozzo su diverse linee Anm

Dalle ore 16 – è stato annunciato dall’Anm – riprende il servizio ordinario alla Funicolare centrale con corso ogni 10 minuti, sia dirette che con fermate intermedie. Resta invece il blocco alla Funicolare di Mergellina. E resta chiuso anche il sistema intermodale di scale mobili da via Scarlatti a San Martino, gestito sempre dall’Azienda napoletana mobilità. Si procede organizzando il servizio sulla base delle risorse umane disponibili.

Insigne, giocatore simbolo del Napoli

Insigne, giocatore simbolo del Napoli

Cagliari-Napoli si gioca eccezionalmente di lunedì

Non ditelo al sindaco De Magistris, ma il fatto, pressoché senza precedenti nella storia dei traporti pubblici locali, arriva in concomitanza con una delle rarissime partite del cosiddetto “Monday night” del campionato di calcio di serie A. Stasera, infatti, alle 20,45 gioca il Napoli, a Cagliari. La squadra di Sarri è lanciatissima nella corsa per lo scudetto. Sui Social network più di un utente nota la curiosa concomitanza: qualcuno ha fatto il furbo e ne ha approfittato per rimanere a casa e vedersi la partita di Insigne e compagni? Chissà se l’ex magistrato De Magistris riuscirà a risolvere il dilemma.