Firenze, “profugo” gambiano denunciato due volte in un’ora. È fuori

Un giovane “profugo” gambiano, 23 anni, è stato denunciato due volte nel giro di un’ora: prima per minacce aggravate in seguito ad una lite con un connazionale poi per furto, perchè aveva rubato quattro sciarpe da una bancarella. Nel pomeriggio di ieri una pattuglia dei carabinieri del nucleo radiomobile di Firenze è intervenuta in Largo Alinari per una violenta lite tra due cittadini del Gambia, con precedenti per reati in materia di stupefacenti. Con non poche difficoltà i militari, con l’ausilio di un’altra pattuglia, sono riusciti a calmare i due che, nel corso di una lite per futili motivi, si sono minacciati a vicenda utilizzando una bottiglia di vetro e una grossa pietra. Per questo motivo entrambi sono stati denunciati a piede libero per minacce aggravate. A carico di uno dei due, un 23enne, pendeva anche un provvedimento di divieto di dimora nella provincia di Firenze. Quest’ultimo è apparso in forte stato di agitazione, motivo per il quale si è reso necessario il ricorso alle cure mediche presso l’ospedale Santa Maria Nuova, dove è stato trasportato dal personale del 118. Dopo una prima valutazione, il giovane, pronunciando frasi offensive nei confronti dei sanitari, si è allontanato dall’ospedale prima del termine degli accertamenti cui avrebbe dovuto essere sottoposto. Non contento della sua condotta sia nei confronti del connazionale che dei medici dell’ospedale, il 23enne dopo poco è salito in piazza Salvemini su un autobus della linea 23 (direzione Sorgane – Piazza Stazione) dove ha dato fastidio urlando e spintonando le persone presenti sul mezzo e, nello scendere in via dei Pucci, ha colpito il veicolo con un pugno.