Filmano e postano su Fb l’aggressione a un anziano disabile: fermati 5 minori (Video)

martedì 20 febbraio 11:43 - DI Redazione

Anziano, invalido, indifeso: eppure non gli è bastato apparire così fragile agli occhi dei suoi aguzzini, per nulla intenzionati a desistere dal loro intento criminale, anzi… Pur di rimediare materiale da postare sul web, gli adolescenti anestetizzati a insensibilità e freni inibitori, sono pronti a tutto e ad aggredire chiunque. E così, varcati ormai i confini della scuola – umiliati e offesi compagni disabili e professori nell’esercizio delle loro funzioni – non gli resta che attingere alla strada, ai passanti, a chiunque possa essere reclutato come improvvisato attore dell’ultima testimonianza multimediale dell’orrore.

Baby gang aggredisce anziano disabile e posta in rete il video

E allora, apposta la firma sul web, sono stati identificati e denunciati i componenti di una baby gang che ha aggredito un pensionato disabile, rubandogli il bastone e facendolo cadere a terra. Come anticipato, i minorenni autori dell’aggressione hanno poi postato sui social network il video della loro azione, che è stato poi rimosso dalla polizia. La squadra mobile della questura di Pistoia ha identificato i cinque ragazzi che si sono resi responsabili del tentato furto con strappo, nel pomeriggio di venerdì 16 febbraio a Casalguidi, ai danni di un anziano claudicante e munito di bastone. Si tratta di quattro adolescenti – di età compresa tra i 14 e i 16 anni e uno di 13 anni e quindi non imputabile – che sono stati identificati in rapida successione, uno dopo l’altro, nella serata di ieri (lunedì 19 febbraio ndr). Questi i fatti: la squadra mobile è venuta a conoscenza della pubblicazione di un video postato su Facebook attraverso il quale è stata documentata la “bravata” – se così vogliamo definirla – di un tentativo di furto con strappo da parte di un gruppo di giovanissimi ai danni di un anziano invalido. Attraverso il video si capisce inequivocabilmente che i ragazzi, avendo avvistato l’anziano dirigersi verso di loro, hanno pensato bene di sferrare la vile aggressione, accompagnata peraltro da risate sguaiate e schiamazzi; in particolare, si evince sempre dal video, uno dei componenti della baby gang si vede andare incontro all’anziana vittima a cui viene strappato di mano il bastone a cui l’uomo si appoggia, facendolo rovinosamente cadere in terra. Poi, nel più desolante dei copioni, una volta infierito, si sono dati tutti alla fuga.

La denuncia, le indagini, l’individuazione dei minorenni

Non prima, è chiaro, di aver ripreso fino all’ultimo fotogramma dello scempio: scempio filmato con un telefono cellulare e regolarmente postato in un secondo momento in rete, dove si è scatenata una serie di reazioni di riprovazione da parte di molti degli utenti. Così, scattata la denuncia, il personale della squadra mobile ha avviato immediatamente un’attività investigativa che ha portato all’identificazione della vittima del reato, prima, e degli autori poi, a cui si è arrivati attraverso una capillare ricerca sul territorio di Casalguidi, luogo dell’aggressione del gruppo di minorenni, intercettati uno ad uno. Non solo: la polizia al lavoro su caso ha sequestrato i telefoni cellulari in uso a tre degli indagati e alcuni capi di abbigliamento indossati dai ragazzi durante la bravata trasformatasi in vera e propria aggressione. Trattandosi di indagati minorenni, tutte le attività di indagine sono state svolte alla presenza dei genitori, e ora la vicenda è al vaglio della Procura della Repubblica presso il Tribunali per i Minorenni di Firenze.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • ale.giam5526@gmail.com 20 febbraio 2018

    Italiani ?