Farmaci low cost: dal 2020 scadono 12 brevetti di medicinali biologici

In arrivo importanti novità per l’acquisto dei farmaci. Lo annuncia il direttore generale dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa), Mario Melazzini. Con il 2017 «si è chiusa la stagione delle genericazioni delle più comuni molecole di sintesi chimica; entro il 2020 scadranno invece ben 12 brevetti di medicinali biologici. I risparmi derivanti dall’utilizzo degli equivalenti e dei biosimilari nei prossimi anni – aggiunge Melazzini in un editoriale sul sito dell’Aifa – potrebbero raggiungere diversi miliardi di euro nell’Unione Europea». Tuttavia, il mercato dei generici è soggetto a fluttuazioni che, secondo un recente editoriale pubblicato da The Lancet Oncology, rischiano di produrre effetti distorsivi sull’intero mondo del farmaco. «Le imprese di generici, sempre più sotto pressione per ridurre i costi, hanno visto infatti assottigliarsi i margini di profitto, e ciò ha generato complicazioni a livello produttivo, che in alcuni casi possono sfociare nel disinteresse a mantenere in commercio un determinato prodotto. Quando un medicinale abbandona il mercato, la concorrenza si riduce e i prezzi tendono nuovamente a salire»”, avverte Melazzini.

Quali sono le aziende di farmaci equivalenti
Le aziende di equivalenti che…

Per continuare a leggere l'articolo Abbonati o Accedi