Famiglia sterminata in Calabria: padre, madre e due figli uccisi in casa

Un’intera famiglia è stata sterminata a Rende: padre, madre e due figli sono stati uccisi a colpi di pistola. I cadaveri sono stati trovati all’interno di una villetta a due piani di via Malta, in un’area rurale in cui sorgono anche altre abitazioni. La zona, che si trova alle porte di Cosenza, è stata subito transennata. Nell’appartamento gli investigatori avrebbero trovato una pistola: probabilmente è l’arma usata per compiere la strage. I figli della coppia sono un maschio e una femmina, ma non è ancora stata resa nota l’età.

I carabinieri allertati dai vicini

Secondo quanto si legge sui quotidiani locali, la famiglia sterminata è proprietaria di un negozio di telefonini a Quattromiglia di Rende. Sul posto sono subito arrivati i carabinieri che hanno avviato le prime indagini e il magistrato di turno. I militari dell’Arma sarebbero stati allertati da alcune persone che abitano nella zona e che forse, avrebbero udito i colpi di pistola. Le ipotesi in campo sono una lite in famiglia sfociata in omicidio-suicidio o la rapina.