Ermal Meta e Fabrizio Moro con un piede fuori da Sanremo: la Rai li sospende

Ermal Meta e Fabrizio Moro sono stati sospesi. Al loro posto canterà Renzo Rubino, il cui nome è stato estratto davanti a un notaio. Rubino era in scaletta per domani sera. In questo modo l’organizzazione ha un giorno di tempo in più per decidere le sorti del brano “Non mi avete fatto niente”. Pur avendo assicurato, in un primo momento, che il pezzo «ha i requisiti di un brano nuovo a tutti gli effetti», dopo i rilievi emersi nel corso della conferenza stampa il vicedirettore di RaiUno Claudio Fasulo precisa che «in base agli elementi emersi, saranno fatte con l’ufficio legale della Rai ulteriori valutazioni».

La nota della Rai: “Meta e Moro sospesi in attesa di aggiornamenti”

Aspettando gli approfondimenti tuttora in corso «sulla vicenda della presunta violazione del regolamento del Festival da parte della canzone presentata da Ermal Meta e Fabrizio Moro, l’Organizzazione del Festival, d’accordo con il Direttore Artistico, Claudio Baglioni, ha deciso di sospendere l’esibizione dei due artisti, prevista questa sera». È quanto riferisce la Rai in una nota.

Sanremo: Meta e Moro non commentano

Da parte dei due cantanti non ci sono state al momento dichiarazion. Si attende un comunicato congiunto prima dell’inizio della seconda serata del Festival di Sanremo. Al momento lascia perplessi il comportamento di viale Mazzini che di fatto, pur essendo al corrente della reinterpretazione del brano, ha cancellato in fretta e furia il link della canzone originale dal proprio sito appena è uscita la notizia. Per quale motivo procedere alla rimozione se non c’è nulla da nascondere? Fasulo in conferenza stampa ha spiegato che è «nella facoltà dei legali dell’autore chiedere di rimuovere dalla piattaforma web il link legato al brano. Ne è stata chiesta la cancellazione e lo abbiamo tolto».