Ennesimo strafalcione targato Fedeli. Per il Miur i tumori sono “celebrali”

L’esame di Stato dovrebbe abilitare i futuri medici, che però rischiano di essere messi sulla cattiva strada proprio da chi dovrebbe abilitarli.  E il caso del Miur, il ministero della Pubblica Istruzione, che in un test a risposta multipla per dottorandi ha inserito, tra le domande, la definizione di “tumori celebrali“, con la elle invece che con la erre. Lo strafalcione, l’ennesimo della gestione del ministro Valeria Fedeli (non dimentichiamo le “traccie” invece che le “tracce” in un’altra seduta di esami) è contenuta in una delle risposte multiple alla domanda “Sindromi paraneoplastiche sono più frequenti in…” nel quiz per gli esami di Stato per l’abilitazione medica proposti dal Miur. La Fedeli, oltre ad essere finita  nel mirino dopo che si era scoperto che il suo diploma non equivaleva alla laurea da lei inserita nel curriculum, si era resa protragonista anche di altre gaffe, tra cui quella sull’utilizzo della frase “più miglioee” in un video che ha fatto il giro del web e che ancora oggi, che la Fedeli è candidata col Pd in Toscana, viene utilizzato dai suoi avversari politici.